- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

“COVID 19, NEMICO INVISIBILE CHE NON SI COMMUOVE”, ECCO LA POESIA SUL VIRUS DEL PARROCO DI AMARONI

Don Roberto Corapi: «Obiettivo è dare speranza a tutti e promuovere la campagna vaccinale, “vera grazia di Dio”»

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  8 GENNAIO 2022 – Positivo e “prigioniero” del Covid – 19 nella casa parrocchiale “Casa Maria”, il parroco di Amaroni don Roberto Corapi veste i panni del novello Silvio Pellico e sciorina la sua verve letteraria.

Viene fuori “Covid 19, nemico invisibile che non si commuove” , una poesia nata (anche) «per dare speranza a tutti e promuovere la campagna vaccinale, “vera grazia di Dio”», sottolinea il sacerdote.

Ecco il testo della lirica:

“È li, sta in agguato,  un virus potente e accentuato.

È un nemico molto potente, invisibile e trasparente. Lui cammina dietro di te, con potenza, con fermezza e ti accarezza.

Cerca di entrare dentro di te e non ti accorgi del perché.

È un nemico assai invisibile e direi molto abile.

Ha un nome, mi da l’aria di un cannone.

È certo non si commuove, si chiama Covid –  19.

Tu stai attento più che mai,  se no ad ammalarti arriverai.

Un buon vaccino, dolce e piccolino renderà immune il tuo corpicino.

E se il nemico ti rende positivo,  non ti scordar  che hai fatto il Vaccino .

Un pò di giorni combatterai, stando isolato lo capirai, e solo così lo distruggerai.

A contatto con gli altri ritornerai e la speranza annuncerai.

Tu positivo certo gioirai e la campagna per il vaccino promuoverai”.

Versi semplici ma profondi e significativi sui quali riflettere per provare a venirne fuori tutti assieme.

A parere del parroco, rinunciando agli egoismi e affidandosi alla scienza.