Stampa Stampa
14

COSENZA – Coldiretti, venerdì “Un giorno da allevatore”


COLDIRETTI ESATTO

L’appuntamento è in piazza dei Bruzi. Una eccezionale operazione di mungitura pubblica per salvare il latte Made in Italy

di REDAZIONE

COSENZA – 3 FEBBRAIO 2015 – Una grande operazione di mungitura pubblica mai realizzata con, sindaci, esponenti politici, ecclesiali, della cultura, dello spettacolo e del mondo economico e sociale che saranno insieme un giorno da allevatore nelle piazze italiane.

In Calabria l’evento si svolgerà venerdì 6 febbraio 2015, a Cosenza  in Piazza dei Bruzi dove sarà allestita una vera e propria stalla per mungere, con gli animali secondo le diverse specificità regionali, dando da mangiare e custodire gli animali.

Un segno concreto di solidarietà, vicinanza e sostegno al lavoro che tutti i giorni svolgono gli allevatori, per garantire latte fresco e grandi formaggi Made in Italy ma anche la biodiversità e il presidio del territorio anche nelle aree interne e più difficili dove vi è il rischio dello spopolamento. Con questo evento si vuole far rilevare ai cittadini-consumatori lo squilibrio di potere contrattuale che c’è all’interno della filiera del settore lattiero caseario.

<<Da tempo – sottolinea Pietro Molinaro Presidente di Coldiretti Calabria –  si assiste a pratiche commerciali sleali e ad una situazione di debolezza contrattuale nel settore, evidenziata a livello europeo e nazionale  che sta seriamente danneggiando le imprese agricole  e questo si riscontra in forma accentuata nel settore lattiero-caseario in quanto il latte viene prodotto giornalmente, non può essere stoccato e va ovviamente ritirato e destinato immediatamente alla lavorazione e trasformazione. Il prezzo del latte alla stalla mediamente è diminuito del 19% mentre il prezzo del latte fresco di alta qualità al consumo è aumentato nell’ultimo trimestre del 1,2%. La mancanza di informazioni ai consumatori sull’origine del prodotto consente di importare latte dall’estero e trasformarlo magicamente in “prodotto italiano”, rendendo indistinto anche il 40% della produzione nazionale. Si ricorda che in Calabria  si producono oltre 1500 quintali al giorno di latte che garantiscono occupazione diretta e indiretta per oltre  1000 persone>>.

In queste ore, stanno fioccando le adesioni all’appuntamento e fino ad ora sono da annoverare:  mons. Domenico Nunnari arcivescovo Metropolita di Cosenza e presidente della CEC, Mario Oliverio presidente Regione Calabria, Mario Occhiuto sindaco di Cosenza e presidente della provincia, Stefania Covello Deputato, Nicodemo Oliverio Capogruppo Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, i calciatori della società Cosenza Calcio, Nicola Paldino presidente BCC Calabria, Franco Laratta consigliere ISMEA, Dario Antoniozzi già parlamentare Europeo, tanti sindaci e giornalisti.

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.