Stampa Stampa
67

CORTALE (CZ) – INTIMIDAZIONE CONSIGLIERE, BOVA:«SINDACO E AMMINISTRAZIONE NON POSSONO ESSERE LASCIATI SOLI


Uno degli tanti attentati agli amministratori calabresi

Dopo l’ennesimo sopruso ai danni di un esponente dell’amministrazione comunale il consigliere regionale Arturo Bova sollecita l’intervento di tutti i responsabili dell’ordine unico. Alle viste una manifestazione pubblica

di Fra. PO.

CORTALE (CZ) – 26 AGOSTO 2015 –  «Resto sgomento e rammaricato nell’apprendere che ancora una volta a Cortale un amministratore comunale della compagine guidata da Franco Scalfaro è costretto a subire l’ennesimo episodio di sopruso. A questo punto l’intervento di “tutti” i responsabili dell’Ordine unico (Prefetto, Forze di Polizia, Magistratura, etc. ) non può più essere procrastinato».

Lo ha affermato il consigliere regionale di maggioranza Arturo Bova commentando l’incendio che lo scorso 21 agosto ha distrutto un capannone di proprietà del consigliere comunale Raffaele Cantafio. 

«Quel sindaco e quella amministrazione comunale non possono più essere lasciati soli  ha aggiunto Bova – Gli esempi di buona e sana amministrazione vanno aiutati e tutelati. Occorre organizzare una grande manifestazione a Cortale e far sentire alla bella gente di quel ridente paese che la gente per bene di Calabria non si gira più dall’altra parte».

«Presto – ha concluso Bova –  attiverò tutti i canali possibili affinché si adottino tutte le contromisure per scongiurare il ripetersi di cere vigliaccherie. 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.