Stampa Stampa
53

CORRUZIONE, LA GIUNTA COMUNALE DI OLIVADI CONTRO LE “DEVIANZE QUOTIDIANE”


Olivadi, il municipio

Approvato Piano Triennale di Prevenzione

 di Franco POLITO 

OLIVADI (CZ) –  8 FEBBRAIO 2020 –  «Il concetto di “alterazione dei procedimenti” non è riferito solo alle grandi ruberie di cui sono piene le cronache anche recenti (dal Mose a Mafia Capitale, passando per l’Expo), ma a piccoli fatti quotidiani in cui non vengono seguite le regole». 

La Giunta comunale del sindaco Nicola Malta si carica sulle spalle quest’idea e approva il “Piano triennale di prevenzione della corruzione e per la trasparenza 2020-2022”. 

«Nella maggior parte dei casi  –  aggiungono gli amministratori locali –  non c’è neppure la consapevolezza che questi comportamenti integrano ipotesi di corruzione, ma gli esempi abbondano e su tutti vi sono gli acquisti dell’economato, che vengono eseguiti senza una vera e propria verifica della convenienza; le manutenzioni delle reti, affidate in genere a trattativa diretta con la motivazione dell’urgenza». 

La Giunta affonda nella sua analisi. «Per non parlare della gestione delle opere pubbliche – insistono i componenti dell’Esecutivo olivadese -, dove sono diffusissimi i casi di mancato rispetto delle regole (affidamento degli incarichi, perizie di variante, lavori eseguiti male etc.); in questo campi gli enti locali della Calabria hanno un vero e proprio record di definanziamenti comunitari». 

Ragionamenti che conducono diritti diritti alla conclusione. «Se correttamente inteso il senso del termine di “corruzione”, come mancato rispetto delle regole, è chiaro che la normativa applicabile interessa tutti noi e che pertanto non può essere sottovalutata» le parole di sindaco e assessori. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.