Stampa Stampa
100

CORONOVIRUS, DISINFEZIONE STRADE: I DUBBI DEL SINDACO DI SQUILLACE. NESSUN POSITIVO IN CITTÀ


Pasquale Muccari: “L’iniziativa attuata da altri colleghi non produce nessun effetto”. Negativo tampone su 43enne morta al Pugliese 

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) –  13 MARZO 2020 – Fermare l’avanzata del Coronavirus: la parola d’ordine di questi giorni è senso di responsabilità.

Tradotto, occorre stare in casa e uscire solo per comprovate ragioni di necessità.

È l’unico modo, al momento, per tamponare l’emergenza e contribuire a farla cessare in tempi ragionevolmente brevi.

Le amministrazioni comunali del comprensorio stanno facendo la loro parte con istituzione dei Coc, creazione di gruppi volontari, volantini con le regole a cui attenersi, indicazioni a rispettare i decreti governativi, altoparlanti che invitano a circolare solo per motivi essenziali. Alcune hanno anche deciso di sanificare le strade e le strutture pubbliche.

L’iniziativa non trova d’accordo il sindaco di Squillace, Pasquale Muccari, che manifesta tutti i suoi dubbi sulla questione.

«Tutte le patologie virali – sostiene Muccari, che è anche medico condotto –  hanno trasmissione interumana e scientificamente non esiste nessuna profilassi alternativa all’isolamento ed alla vaccinazione.

Non essendoci ancora un vaccino specifico contro il Covid-19, la raccomandazione dell’Istituto Superiore di Sanità è la rigida quarantena».

Muccari si dice convinto che «l’iniziativa di alcuni miei colleghi sindaci di procedere alla disinfestazione non produce alcun effetto, tant’è che nelle zone precedentemente dichiarate rosse nessuna iniziativa di questo genere è stata attuata.

Ma siccome la mia specializzazione in igiene e medicina preventiva l’ho appesa al chiodo trent’anni fa, ho chiesto chiarimenti a luminari dell’Università Magna Graecia, i quali si sono messi a ridere».

Nello stesso tempo Muccari non esclude che «ove dovessi avere specifiche indicazioni da parte del nostro Dipartimento di prevenzione, ci adegueremo anche a Squillace.

Specie se la determinazione di cui sopra potrà determinare un “effetto placebo”!»

Muccari, tra l’altro, rassicura. «Nessun caso di Covid-19 a Squillace» rassicura dopo che la morte di una 43enne, mercoledì scorso, al Pronto Soccorso di Catanzaro, dover era giunta febbricitante, aveva scatenato allarme fra la popolazione.

A detta di Muccari il decesso della donna è avvenuto a causa di altre problematiche. «Il tampone eseguito sulla giovane – fa sapere –  risulta negativo».

Concludendo, il primo cittadino ringrazia di «cuore i dirigenti comunali dott.ssa Fiorenza, Arch. Antonio Macaluso, rag. Eraldo Facciolo e comandante Franco Polito.

Assieme agli assessori e a tutta la rete di solidarietà restiamo in prima linea nel fronteggiare l’emergenza». 

Attualmente a Squillace sono sei le persone in quarantena obbligatoria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.