Stampa Stampa
102

CORONAVIRUS, VALLEFIORITA: COMUNE AL LAVORO PER COSTITUIRE GRUPPO VOLONTARI


Per andare incontro a quelle fasce di persone che si trovano in quarantena obbligatoria  e per tutti i soggetti anziani con particolari patologie e prive di assistenza familiare. Sindaco rinnova l’invito a rispettare le regole 

di Franco POLITO

VALLEFIORITA (CZ) –  10 MARZO 2020 –  «Vista la gravità della situazione saremo vigili».

Quella del sindaco Salvatore Megna non è una minaccia né l’intento di voler assumere le vesti di sceriffo.

Le parole che ha usato nell’avviso urgente per la popolazione,  alternando bastone e carota, sanno tanto di invito all’autocoscienza. L’emergenza Coronovirus, infatti, impone  al tempo stesso “durezza” e “prudenza” nelle parole. 

«In questo straordinario e difficile momento   – sottolinea Megna –  dimostriamo di essere una Comunità matura e responsabile. Invito tutti alla calma e al non allarmismo, tuttavia non dobbiamo e non possiamo sottovalutare i rischi legati alla diffusione del coronavirus.

Serve buonsenso e responsabilità da parte di ognuno di noi. Invito tutti quelli che rientrano da fuori Regione a seguire le direttive nazionali che sono state emanate e ribadite tanto a livello regionale che comunale».

«Chi rientra – dice ancora Megna –  ha l’obbligo e il dovere morale di annunciare la propria presenza ai numeri già forniti.

Si deve andare in autoquarantena e ciò significa stare isolati, perché il coronavirus ha un indice di trasmissibilità  alto ed il fatto di non avere sintomi non significa non aver contratto il codiv19. Gli esperti hanno ribadito che è possibile contrarre il coronavirus ed infettarlo entro 14 giorni. 

Tutti gli altri cittadini sono invitati ad evitare qualsiasi forma di assemblamento. Solo tali comportamenti potranno limitare la diffusione. Facciamolo per noi, per i nostri figli, per il vicino, per gli anziani, per chi già combatte con una malattia».

Ecco perché invita  «tutti i cittadini a contattarmi per segnalare eventuali situazioni di difficoltà e di non aver paura di auto – segnalarsi per  attivare tutti i protocolli del caso». 

Poi conclude: «Amiamo noi stessi e amiamo gli altri».

 Intanto la giunta comunale si sta attivando per la costituzione di un gruppo di volontari (  medici, paramedici e non) per andare incontro a quelle fasce di persone che si trovano in quarantena obbligatoria e per tutti i soggetti anziani con particolari patologie e prive di assistenza familiare.

I volontari dell’ Avis comunale hanno già dato la loro disponibilità.

«Per chi volesse dare il proprio contributo –  dicono dalla Giunta –   si prega di contattare l’assessore Tonino Laugelli,  scriverci sulla pagina Facebook del Comune o su Instagram.

Vi saranno fornite tutte le informazioni necessarie». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.