Stampa Stampa
12

“CONTE COME RENZI”, LA PROTESTA DEL BASSO JONIO: TERRITORIO DIMENTICATO


“I nostri parlamentari eletti tra Soverato e Catanzaro valgono quanto il due di coppe”

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) –  23 NOVEMBRE 2018 –  Conte come Renzi, ma la Calabria non è solo Reggio”.

La protesta arriva dal coordinamento spontaneo “disoccupati e precari” del Basso Jonio, in occasione della visita del premier programmata per oggi nella nostra regione.

“Prima ci si lamentava delle passeggere apparizioni del leader Pd che arrivava per poche ore nella città dello Stretto e poi se ne tornava serenamente a Roma – è scritto in una nota. – Adesso, Conte fa la stessa cosa, aggiungendo solo una breve sosta a Locri e poi una a Crotone, forse per comodità aeroportuali, dimenticando, però, le problematiche di altri territori, come il nostro, che hanno ben altre e ben più gravi emergenze: sottosviluppo infrastrutturale, emarginazione politica, disoccupazione, spopolamento. Poteva fermarsi anche a Badolato, a Davoli, a Soverato, a Catanzaro Lido e ascoltare la gente di queste nostre zone. E invece no”.

Secondo gli autori del documento “questa vicenda la dice lunga sullo scarso peso specifico dei nostri parlamentari eletti tra Soverato e Catanzaro: valgono quanto il due di coppe quando la briscola è a bastoni”.

“Conte e nessun altro presidente del Consiglio – conclude il comunicato – verrà mai qui da noi perché nessuno si è dimostrato capace di dare voce e risposte al nostro territorio: vedi anche il caso SS 106, con gli allargamenti ridicoli di Anas tra Davoli e Guardavalle, propagandati dai politici locali come grandi successi …  

Magari, andando da Locri a Crotone in auto, il premier si renderà conto da solo dello stato di abbandono della jonica. Speriamo. Perché nessun politico sarà lì a spiegarglielo. L’ennesima occasione mancata”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.