Stampa Stampa
78

CONSIGLIO COMUNALE DI DOMENICA, “TUTTINSIEME PER SQUILLACE”: «SINDACO IRRISPETTOSO» (AGGIORNATO)


Mesoraca e Zofrea

Monta di nuovo la polemica per la seduta di domani. Mesoraca e Zofrea: “Metteremo fine a questa vergogna” –  AGGIORNAMENTO DELLE ORE 17: 43 

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud) 

SQUILLACE (CZ) –  9 NOVEMBRE 2019 –  Domani, cioè domenica, nuova riunione del consiglio comunale.

Di nuovo in un giorno festivo, come accaduto giusto un mese fa. E, dopo un normale rilievo mosso dai consiglieri dell’opposizione in occasione dell’ultima seduta consiliare, ora arriva una critica più dura dai consiglieri Oldani Mesoraca ed Enzo Zofrea, del gruppo “Tuttinsieme per Squillace”, i quali sostengono che «il sindaco si diverte a convocare il consiglio nei giorni festivi».

I due parlano di «sgarbo, da parte del sindaco, verso chi, come noi, ha grande rispetto ed osservanza della festa domenicale. Ebbene, lo aveva già fatto nella ricorrenza della Madonna del Rosario, lo ha ripetuto per domenica prossima, convocando, alle 9.30 del mattino, il consiglio comunale. Un fatto che avevamo contestato nell’ultima seduta consiliare, formalmente e pubblicamente».

Mesoraca e Zofrea promettono che lo rifaranno con più veemenza, annunciando iniziative in merito. «Il sindaco sa molto bene – rincarano – che anche in questa consiliatura la sua maggioranza è debole. Ecco perché, temendo l’assenza di qualche consigliere alle riunioni dell’adunanza, convoca il consiglio nei giorni più impensati e nelle ore più strane.

È davvero una vergogna, alla quale metteremo fine attivando ogni iniziativa finalizzata a farci svolgere democraticamente il ruolo che gli elettori ci hanno assegnato». Per la cronaca, la seduta consiliare di domani verterà soprattutto sull’elezione del presidente del consiglio comunale e sulla nomina del revisore dei conti.

L’assemblea è chiamata anche a decidere su una variazione di bilancio, sul riconoscimento del debito fuori bilancio riferito a Enel Energia, sull’approvazione del piano di ammortamento dell’Agenzia delle entrate-riscossione, sulla presa d’atto del regolamento edilizio, sullo scioglimento della convenzione per il servizio di segreteria tra i comuni di Davoli, Nocera Terinese e Squillace e sull’approvazione di quella tra i comuni di Davoli, Squillace e Guardavalle.

LA NOTIZIA

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) –  9 NOVEMBRE 2019 –  Ci risiamo.

A poco più dalla convocazione precedente, tiene di nuovo banco il giorno scelto dal sindaco Pasquale Muccari per la seduta di consiglio comunale.

Oldani Mesoraca e Vincenzo Zofrea, consiglieri di opposizione del gruppo “TuttInsieme per Squillace” non ci stanno e parlano di «sgarbo, da parte del Sindaco, verso chi, come noi, ha grande rispetto ed osservanza della festa domenicale».

Per i due “oppositori” l’atteggiamento di Muccari è strategico.  E non lo mandano a dire.

«Lo aveva già fatto nella ricorrenza della Madonna del Rosario – affermano -, lo ha ripetuto per domani, domenica, convocando, alle nove e trenta del mattino, il consiglio comunale. Un fatto che avevamo contestato nell’ultima seduta consiliare, formalmente e pubblicamente.

Lo rifaremo, annunciando le iniziative che intendiamo, a tal proposito, intraprendere. Il signor Sindaco sa molto bene che, anche in questa consiliatura, la sua maggioranza è debole.

Ecco perché, temendo l’assenza di qualche consigliere alle riunioni dell’adunanza, convoca il Consiglio nei giorni più impensati e nelle ore più strane».

“TuttInsieme per Squillace” di dice pronta ad adottare le “contromisure”. «È davvero una vergogna – concludono -, alla quale metteremo fine attivando ogni iniziativa finalizzata a farci svolgere, democraticamente, il ruolo che gli elettori ci hanno assegnato».

Il consiglio di domani, convocato in sessione straordinaria, prevede otto punti all’ordine del giorno: ratifica delibera giunta comunale del 23 ottobre 2019; nomina revisore conti per il triennio 2019 – 2021; riconoscimento debito fuori bilancio Enel Energia; approvazione Piano di ammortamento Agenzia delle Entrate Riscossione.

E ancora: presa d’atto Regolamento edilizio; scioglimento convenzione servizio segreteria con i Comuni di Davoli e Nocera Terinese; approvazione schema di convenzione con i Comuni di Davoli e Guardavalle per la gestione in forma associata del servizio di segreteria; elezione del presidente del consiglio comunale. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.