Stampa Stampa
6

CONOSCERE I TERRITORI, TORNANO LE “GIORNATE FAI PER LE SCUOLE”


Tra le mete Taverna e Santa Severina. Dal 21 al 26 novembre occasioni per visitare luoghi cultura

 di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 16 NOVEMBRE 2022- Tornano nella settimana dal 21 al 26 novembre le “Giornate Fai per le scuole”, manifestazione tutta dedicata alle scuole.

Le delegazioni del Fondo per l’ambiente italiano apriranno alle visite alcuni luoghi speciali.

In Calabria, tra le mete nelle quali le classi saranno guidate da altri studenti, “apprendisti Ciceroni”, ci sono Taverna e Santa Severina.

Nella cittadina presilana che cha dato in natali a Mattia e Gregorio Preti si potranno visitare luoghi come il museo civico, situato in una delle piazze principali del borgo, all’interno dell’ex Cenobio domenicano del XV secolo, sede anche del Municipio.

Le sedici sale espositive conservano dipinti, sculture, tessuti, disegni, stampe databili dal XVI al XX secolo. Dalle opere seicentesche di Mattia e Gregorio Preti agli spazi infiniti di Angelo Savelli, ai décollage di Mimmo Rotella, il Museo offre un excursus artistico unico in Calabria.

La Chiesa monumentale di San Domenico offre un patrimonio di inestimabile valore fra dipinti, affreschi, cornici e arredi in legno intagliati e dorati e sculture. Nella stessa piazza il settecentesco palazzo Gironda Veraldi che ospita nel piano nobile l’Archivio Pretiano Internazionale. Le visite saranno a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Classico Fiorentino di Lamezia Terme.

Da visitare anche il centro storico di Santa Severina, uno dei borghi più belli d’Italia, tra i meglio conservati in Calabria che si erge nella Valle del Neto.

La pianta del suo centro abitato è ellittica con case impiantate sul ciglio della rupe da un lato e dall’altro si articola quello che era l’antico quartiere Grecia. Grazie al suo notevole patrimonio artistico, Santa Severina costituisce uno dei poli turistici calabresi più interessanti. Molti e importanti i suoi monumenti come il Battistero, edificio bizantino risalente al secolo VII-IX.

Collegata al Battistero da una porta nascosta è la Cattedrale di Santa Anastasia del secolo. La scoperta dei tesori di Santa Severina prosegue nel Palazzo Arcivescovile, dove ha sede uno dei più importanti Musei Diocesani di Arte Sacra della Calabria.

Visite a cura degli Apprendisti Ciceroni dei Liceo Classico “Borrelli” di Santa Severina.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.