- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

COMUNALI, AL VOTO AL VOTO

Sono in tutto 20 i Comuni della Provincia di Catanzaro chiamati a scegliere i nuovi sindaci. Nelle Preserre si vota a Squillace e Gagliato

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  4 FEBBRAIO 2019 – Non solo Squillace (fine anticipata della legislatura del sindaco Pasquale Muccari la scorsa estate) e Gagliato (sindaco uscente Giovanni Sgro) i Comuni della provincia di Catanzaro che rinnoveranno le amministrazioni comunali nella tornata elettorale di primavera.

Oltre ai due centri delle Preserre Catanzaresi, ce ne sono altri diciotto che in primavera si recheranno alle urne per rinnovare gli organi comunali.

Si tratta di Albi (sindaco uscente Giovanni Piccoli), Amato (Saverio Ruga), Cortale (Francesco Scalfaro), Falerna (Giovanni Costanzo), Fossato Serralta (Domenico Raffaele), Gimigliano (Massimo Chiarella), Marcedusa (Luigi Garofalo), Marcellinara (Vittorio Scerbo), Miglierina (Pietro Hiram Guzzi), Motta Santa Lucia (Amedeo Colacino), Nocera Terinese (fine anticipata della legislatura), Pentone (Michele Merante), Pianopoli (Gianluca Cuda), San Floro, San Pietro a Maida (Pietro Putame), Sellia superiore (Davide Zicchinella) e Zagarise (Domenico Gallelli).

In Calabria i Comuni in totale interessati dal voto amministrativo del 26 maggio sono 134, a partire da Corigliano-Rossano, che si presenterà al voto dopo il processo di unificazione dei due Comuni, e da Vibo valentia, unico comune capoluogo di provincia e la cui legislatura è finita prima della scadenza naturale per via delle dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali.