Stampa Stampa
93

COMUNALI A SQUILLACE, IN DIRITTURA D’ARRIVO LE “GRANDI MANOVRE”


Quasi certe al momento tre liste ma incombono le sorprese last minute

 di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) –  MARZO 2019 – Manovre sempre più fitte a  Squillace in vista delle imminenti elezioni comunali.

 Pian piano, e al netto delle sorprese last minute, gli scenari della contesa stanno assumendo i contorni della (quasi) certezza.

 In campo ci sarà l’ex sindaco Pasquale Muccari. Defenestrato nel bel mezzo dell’estate scorsa quando il consiglio comunale, complice il voto contrario del consigliere Giussy Ciciarello a cui il primo cittadino aveva da poco revocato la delega assessorile, disse no al riequilibrio di bilancio, si ripresenta alla guida di “Civitas Squillace”.

 Nuova nel nome, la coalizione di Muccari (che di professione fa il medico) sembra fare affidamento sullo zoccolo duro della vecchia tornata elettorale puntellata da qualche ventata di gioventù.

 Già presentato il simbolo, si attende la definitiva fumata bianca sui componenti dello schieramento.

 Primo a ufficializzare la candidatura, della contesa è anche il giornalista Oldani Mesoraca. La sua campagna di ascolto della società civile squillacese finora ha prodotto l’alleanza con il Pd, ma il lavoro per cementare nuove alleanze continua.

 Mesoraca guiderà “Tuttinsieme per Squillace”: il prossimo 23 marzo la presentazione. Quel giorno cadranno i veli e le ipotesi sui candidati a consigliere si tramuteranno in certezze.

 E poi ci sono quelli del movimento Squillace 2.0. Una visione moderna dell’amministrare è il loro slogan per conquistare un posto al sole a Palazzo Pepe.

 Dopo assemblee pubbliche, incontri e trattative serrate anche per loro sta per arrivare il momento dell’ufficialità. La data è sabato prossimo, ore 16:00, con riunione plenaria presso un noto locale del centro storico.

 «Oggetto dell’incontro  – riferisce un comunicato –  sarà la definizione dei candidati per la lista elettorale compresa la figura di sintesi che dovrà rappresentare l’intero gruppo».

 Già, la figura del sindaco: sul candidato alla fascia tricolore filtra il nome dell’avvocato Anna Maria Voci. Si vedrà.

«Ricordiamo a tutti  – concludono – che il lavoro sulle diverse aree tematiche continua poiché a breve dovrà essere presentato il nostro programma». 

 Manovre elettorali arrivano anche dal  Movimento 5 Stelle,  ma di concreto ancora nulla. Universo pentastellato in piena attività con iniziative pubbliche e analisi delle differenti posizioni per le quali si attende lo sbocco nella (eventuale) lista.

Che se trovasse attualità, almeno  nei numeri, segnerebbe un ritorno al passato. A quando Squillace per le Comunali segnava la discesa in campo di Dc, Pci, Psi ed Msi. 

Quattro liste nella Prima Repubblica. Quattro liste (forse) oggi in epoca post partiti tradizionali.

Una continuità di mera cabala ma che potrebbe rappresentare un ritorno al confronto politico fatto di più voci.

E non sarebbe poco. Sorprese dell’ultimo secondo permettendo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.