Stampa Stampa
59

CIS, IN ARRIVO A STALETTÌ I FINANZIAMENTI PRIORITARI PER LO SVILUPPO


Stalettì, veduta

L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Alfonso Mercurio, ha aderito all’ appello lanciato dal Sottosegretario al Ministero della Coesione e Sud Dalila Nesci e ha sensibilizzato i Sindaci del comprensorio ha presentare progetti di riqualificazione dei propri territori

di Salvatore CONDITO

STALETTÌ (CZ) –  18 DICEMBRE 2021 –  Quasi nove milioni di euro gli investimenti previsti dal Contratto Istituzionale di Sviluppo, previsti dal Ministero della Coesione territoriale d’ intesa con il Ministero dell’Economia e Finanze per eseguire interventi prioritari di sviluppo, soprattutto in aree svantaggiate.

L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Alfonso Mercurio, ha aderito all’ appello lanciato dal Sottosegretario al Ministero della Coesione e Sud Dalila Nesci, che nel corso di un recente incontro a Squillace, ha sensibilizzato i Sindaci del comprensorio ha presentare progetti di riqualificazione dei propri territori.

I progetti riguardano la valorizzazione del territorio, l’aumento della creazione di posti di lavoro, ma soprattutto il miglioramento della qualità dei servizi; uno studio è stato portato avanti dal dirigente del ufficio tecnico Architetto Gregorio Ciccarello, coadiuvato da una serie di tecnici tra cui Raffaele Rachetta e Danilo Staglianò.

Cinque i progetti elaborati già completi di schede tecniche e computi metrici, riguardano: messa in sicurezza strada comunale Centro capoluogo Pietragrande; riqualificazione area archeologica Panaja; il recupero della Chiesa madre ed Archi; Apertura del Museo “Vivarium”; il recupero della pavimentazione e illuminazione del centro storico e altre vie.

L’investimento previsto per questi progetti ammonta a quasi nove milioni di euro, progetti che andranno a ridisegnare l’intero territorio potenziando le risorse territoriali archeologiche e culturali, diventando attrattiva turistica per l’intera regione.

L’opera è stata già inserita nel piano delle opere pubbliche con la sottoscrizione con il comune capofila Montepaone, tutti i progetti poi saranno inviati alla Regione Calabria per la stesura della graduatoria in attesa dei finanziamenti che saranno erogati da Ministero della Coesione.

“Sono sodisfatto per questi cinque progetti- ha sottolineato- il Sindaco Alfonso Mercurio, perché andranno a incidere in maniera globale sul recupero del nostro territorio, della nostra memoria portando il nostro Comune a diventare un vero borgo gioiello di storia cultura e natura”.

Sul piano economico nei prossimi anni numerosi saranno le occasioni di creazione di posti di lavoro, sia per i cantieri ma soprattutto per l’apertura del Museo Archeologico, l’area archeologica di Panaja a Caminia che diventeranno fattori attrattivi turistici che potrebbero portare alla creazione di una cooperativa di giovani che andrebbero a gestire tali risorse. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.