Stampa Stampa
186

CINQUEFRONDI (RC) – Drammatico impatto tra due auto, sei morti


Il terribile scenario dell'incidente
Il terribile scenario dell’incidente

L’incidente è avvenuto sulla statale Jonio-Tirreno. Coinvolte una Yaris, caduta in un burrone di quaranta metri, e una Mini Cooper, che si sono scontrate frontalmente

di Redazione – Foto: Ansa

CINQUEFRONDI (RC) – 16 NOVEMBRE 2014 – Ancora una domenica di sangue sulle strade calabresi. Sei persone sono morte in un incidente avvenuto sulla strada statale JonioTirreno, nei pressi di Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria. Due le automobili coinvolte, una Yaris e una Mini Cooper, che si sono scontrate frontalmente.

Lo scenario che i soccorritroi si sono trovati davanti agli occhi era disastroso con la carreggiata completamente disseminata di macerie e i passeggeri, sbalzati fuori dai veicoli dopo l’impatto, irriconoscibili.

Come riportato dall’ agenzia Ansa, a causa del violento schianto la Yaris è caduta in un burrone profondo una quarantina di metri, mentre l’altra vettura è rimasta sulla carreggiata.

I mezzi, secondo la testimonianza di alcune persone che erano sul posto, sono andati completamente distrutti. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti gli agenti della polizia stradale che hanno avviato gli accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica dello schianto. I vigili del fuoco hanno lavorato per recuperare i corpi. La strada statale è rimasta chiusa in entrambe i sensi di marcia.

Ecco i nomi delle vittime: a bordo della Toyota Yaris due uomini di Platì, padre e figlio: Pasquale e Francesco Barbaro. Sull’altra auto, invece, 4 persone di Siderno: l’avvocato Luigi Mory, ed i giovani Giuseppe Figliomeni, ed i fratelli Gabriele e Napoleone Luciano.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.