Stampa Stampa
53

CINGHIALI, “INVASIONE” SENZA FINE


Esemplare investito sulla Provinciale a Montepaone Lido. Cresce presenza anche nei centri abitati delle Preserre e del Basso Ionio Soveratese

di Franco POLITO

MONTEPAONE –  1 GIUGNO 2019 – Prima era un’emergenza.

Straripante ma (soltanto) emergenza. Da un po’ di tempo  la massiccia presenza di cinghiali selvatici (anche nei centri abitati e in prossimità delle case) ha assunto i caratteri “dell’ invasione”.

Le segnalazioni non si contano. Vicino alle abitazioni. Nei pressi dei cimiteri. Non lontano da luoghi pubblici frequentati.  Sulle strade.

Già le strade, dove il pericolo decuplica per via delle drammatiche conseguenze che potrebbero derivare (come testimoniato dalle cronache recenti) da violenti impatti tra automezzi e animale.

L’ultimo “contatto” ieri, nella frazione marina di Montepaone, a pochi metri di distanza da un noto centro commerciale.

A farne le spese un grossa femmina di cinghiale, morta sulla provinciale. Come si apprende da un post su Facebook di un automobilista del luogo, «sul corpo ematomi mentre una vistosa striscia di sangue segnava l’asfalto, segno di un possibile impatto con un autoveicolo».

Da quanto appreso, inoltre, alcune sere fa, un branco era stato avvistato su Via Cavour, proveniente dal fiume Grizzo e alcuni cittadini erano fuggiti a rifugiarsi nelle case.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.