- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

CIMITERO A SQUILLACE, MESORACA E ZOFREA TORNANO “ALLA CARICA”

I due consiglieri di opposizione: “Situazione indegna per defunti e famiglie”

di REDAZIONE 

SQUILLACE (CZ) –  19 GIUGNO 2022 –  «Non vorremmo scrivere di questo ma, purtroppo, l’atteggiamento “disinvolto” con cui questa Amministrazione comunale, guidata da un sindaco completamente lontano dai problemi dei cittadini squillacesi, si pone anche rispetto al grave problema dei defunti, c’impone di segnalare, ancora una volta, lo stato di degrado del nostro cimitero».

Lo affermano Oldani Mesoraca e Vincenzo Zofrea, consiglieri comunali di opposizione del gruppo  “Tuttinsieme per Squillace”.

«Lo abbiamo denunciato nei mesi scorsi – aggiungono –  ma la risposta che c’era stata data, come al solito, si è rivelata menzognera.

Nessun lavoro utile alla risoluzione dei numerosi problemi del camposanto è stato avviato.

Alla data di oggi, vi sono già tre salme in “parcheggio” nella cappella, in attesa che si “liberi”, così dicono al Comune, qualche “posto”.

Abbiamo esaurito tutti gli aggettivi per definire questa storia assurda!. Aiutateci voi, cari concittadini, a trovarne qualche altro nuovo».

Mesoraca e Zofrea sottolineano ancora: «È vergognoso! Pur comprendendo lo stato di disagio che c’è a Palazzo Pepe, dopo le ultime vicende giudiziarie, che coinvolgono non solo il sindaco, e che hanno messo in piazza notizie fino ad oggi, furbescamente, tenute nascoste, non possiamo più tollerare che famiglie intere non abbiano la possibilità di dare giusta e decorosa sepoltura ai propri cari.

Poi concludono: «Si sbrighi, sindaco! È una cosa indegna!»