- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

CICLISMO, IL “PIRATA” RIVIVE A SAN GIORGIO MORGETO

In archivio il 17° Memorial dedicato a Marco Pantani. Vince il palermitano Salvatore Randazzo

di REDAZIONE 

SAN GIORGIO MORGETO (RC) –  29 APRILE 2019 –  In una bella giornata dal sapore estivo, si è svolto il 17° Memorial dedicato al “Pirata” Marco Pantani organizzato come sempre dalla A.S.D. Pane & Fantasia Taurianova.

Sotto le direttive di Italo Rossi (deux ex machina) e Pino De Raco (Presidente), i quali hanno ancora una volta messo in campo ogni sforzo organizzativo, si è materializzato uno degli eventi ciclistici più importati della Regione, convogliando come sempre tantissimi atleti da ogni parte del sud Italia i quali si sono dati battaglia dal primo all’ultimo metro di corsa posto nel bellissimo borgo di San Giorgio Morgeto.

Dal Centro Commerciale Porto degli Ulivi, sede di raduno, sono partiti in 141 corridori per affrontare i cinque giri del classico circuito di 12 km ricavato tra i Comuni di Taurianova e Cittanova, dove, dicevamo, sin dal primo metro di gara si sono dati battaglia senza esclusione di colpi!

Incredibilmente, proprio il vincitore Salvatore Randazzo della ASD Grasso Villanti di Palermo è stato il primo a dare le “danze” subito dopo il via ufficiale da Taurianova, qui, probabilmente, il gruppo ha sottovalutato il forte atleta siciliano lasciandolo fare.

Già dal primo giro, il vantaggio è salito ad un minuto e mezzo, nel gruppo dei migliori la reazione tardava ad arrivare e via via il vantaggio ha sfiorato anche i due minuti e oltre, ciò a tutto vantaggio del solitario corridore in fuga che, nonostante la tardiva e sterile reazione successiva dei migliori atleti inseguitori riusciva a concludere i cinque giri sempre in testa.

La corsa, appunto, da quest’anno caratterizzata da un nuovo traguardo, prevedeva dopo il 5° giro la “variante” della salita finale posta in quel di San Giorgio Morgeto, bellissimo borgo alle pendici pre-aspromontane, con un arrivo davvero mozzafiato, all’interno del borgo con gli ultimi 400 metri finali a dir poco degni delle più blasonate classiche ciclistiche del nord!

L’atleta della Grasso Villani seppur provato da una fuga solitaria durata l’intera gara, riusciva, nonostante i ripetuti attacchi finali degli inseguitori ad arrivare a braccia alzate per primo al traguardo, con un buon margine ancora sul secondo arrivato, guarda caso il proprio compagno di squadra Stefano Bartolotta e sul terzo Chiodo Salvatore del Team Velociraptor, ottimo quarto posto per il beniamino di casa Aldo Parrello (ASD Pane e Fantasia Taurianova).

Alla spicciolata sul terribile “muro” finale sono arrivati tutti gli altri corridori, dove ad attenderli c’era un numerosissimo pubblico pronto ad applaudire anche gli ultimi arrivati.

Archiviata, quindi, anche questa edizione, che certamente si può definire un grande successo, grazie alla partecipazione del Comune di San Giorgio Morgeto il quale ha preparato un vero e proprio comitato di accoglienza offrendo un buon piatto di riso e dolci a quantità.

Un doveroso, quanto mai dovuto ringraziamento alle forze dell’ordine e ai volontari tutti, i quali hanno contribuito alla sicurezza dei ciclisti in particolari arterie non facili da gestire e visto il giorno di festa.