Stampa Stampa
81

“CHIUSURA” LOMBARDIA, I CALABRESI SCAPPANO VERSO CASA


La stazione di Milano presa d'assalto dai calabresi in fuga

Una fuga che è stata messa in scena tra le 22 e la mezzanotte dopo le prime indiscrezioni sul decreto che stabiliva l’intera Regione come zona Rossa

Fonte: GAZZETTADELSUD.IT

PRESERRE (CZ) –  8 MARZO 2020 –  Calabresi e siciliani in fuga dal Coronavirus e dalla Lombardia, terrorizzati dall’idea di non poter più tornare nella regione di origine per settimane o forse di più.

È iniziato nelle ultime ore un vero e proprio esodo, dopo la diffusione della notizia del varo del Decreto del Governo che chiude la Lombardia e altre 11 Provincie, almeno fino al 3 aprile, per evitare la diffusione del Coronavirus.

La notizia dell’allargamento della “zona rossa”, con isolamento dei mezzi di trasporto, ha spinto centinaia di persone a cercare il primo treno utile per tornare verso casa lontano da Milano.

Una fuga che è stata messa in scena tra le 22 e la mezzanotte dopo le prime indiscrezioni sul decreto che stabiliva l’intera Regione come zona Rossa.

A mezzanotte la Polfer ha confermato che non ci sono stati disagi e che sui binari non si sono verificati problemi.

Nella stazione Centrale a Milano sono tante le persone che hanno deciso di partire o di anticipare le partenze dopo il decreto che di fatto chiude la Lombardia e altre 14 province per l’emergenza Coronavirus.

In stazione, sembra, non c’è  stata confusione, i viaggiatori sono arrivati in modo ordinato, molti indossavano una mascherina e hanno spiegato che hanno deciso di partire dopo la firma del decreto da parte del governo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.