Stampa Stampa
9

CHIUSURA FILIALE BPER FABRIZIA, PULIGNANO: «DECISIONE PRESA NON A CUOR LEGGERO»


 Responsabile Territoriale Mezzogiorno dell’istituto di credito: “Dopo un’analisi approfondita e rientra in un piano di riorganizzazione che ha l’obiettivo di esprimere efficienza continuando a offrire servizi adeguati alla nostra clientela”

Fonte: ILVIZZARRO.IT

FABRIZIA (VV) –  6 FEBBRAIO 2019 –  «La decisione di chiudere alcune filiali in Calabria non è stata presa a cuor leggero ma è arrivata dopo un’analisi approfondita e rientra in un piano di riorganizzazione che ha l’obiettivo di esprimere efficienza continuando a offrire servizi adeguati alla nostra clientela».

Lo afferma il responsabile della Direzione territoriale Mezzogiorno di BPER Banca, Salvatore Pulignano, che interviene anche con riguardo alla scelta di chiudere la filiale di Fabrizia, nel Vibonese.

«Credo – prosegue Pulignano – che le scelte operate da un’azienda bancaria in questo ambito debbano considerare diversi fattori: oltre ai possibili effetti sociali – cui prestiamo grande attenzione – anche la sostenibilità economica dei singoli punti vendita nei territori.  In questi giorni tutti i clienti interessati saranno avvisati con un’apposita lettera.

È stato inoltre messo a disposizione il numero verde 800227788, accessibile 24 ore su 24, attraverso il quale è possibile eseguire le principali operazioni primarie come il bonifico e la ricarica di una carta prepagata, oltre che conoscere il saldo movimenti del conto.

Utilizzando il nostro servizio di Smart Web, infine, è possibile effettuare la gran parte delle operazioni bancarie senza recarsi fisicamente allo sportello».

LO SCENARIO – «Il riposizionamento della presenza delle filiali BPER Banca sul territorio si inserisce in un quadro generale che riguarda tutto il sistema bancario e tiene conto di fattori importanti: in primo luogo il necessario adeguamento all’evoluzione demografica ed economica e l’evoluzione della relazione banca-cliente. Il calo demografico e la conseguente diminuzione di attività economiche rendono sempre meno sostenibile la presenza in alcuni territori.

D’altra parte le relazioni banca-cliente sono oggi sempre meno legate alla filiale e sempre più digitalizzate, mentre nuovi prodotti e servizi a valore aggiunto stanno affiancando e sostituendo le attività tradizionali.

Negli ultimi anni – fa sapere ancora Pulignano – si evidenzia un calo della frequenza agli sportelli da parte dei clienti. L’Italia, però, rimane ancora tra i paesi con il più alto rapporto tra il numero di filiali e la popolazione.

Qualche esempio: Olanda 10 filiali ogni 100mila abitanti, Regno Unito 16 filiali ogni 100mila abitanti, Svizzera 18 filiali ogni 100mila abitanti, Italia 45 filiali ogni 100mila abitanti.

La solidità di BPER Banca, certificata dai principali parametri di valutazione, testimonia una gestione attenta dell’azienda che è un valore non solo per gli azionisti, ma per tutti i clienti e il sistema nel suo complesso.

La solidità di BPER Banca ha consentito storicamente all’Istituto, anche in anni recenti, di essere protagonista di operazioni di consolidamento di banche in crisi. Si tratta di interventi che hanno garantito la salvaguardia del risparmio e del credito dei clienti di queste banche».

«Va sottolineato, inoltre – conclude il dirigente – che BPER Banca ha avuto nel corso degli anni dinamiche molto contenute di riposizionamento sul territorio, con un numero limitato di chiusure in rapporto ai concorrenti».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.