Stampa Stampa
17

CHIARAVALLE (CZ) – Nisticò si dissocia dalla maggioranza


Chiaravalle, scorcio
Chiaravalle, scorcio

Si assottiglia la distanza tra maggioranza e opposizione. Vacilla la Giunta del sindaco Gregorio Tino

di f.p.

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 15 DICEMBRE 2014 – << Ho deciso di lasciare la maggioranza perché il sindaco e il vice sono chiusi a riccio nella gestione dell’amministrazione e, al contempo non consentono una gestione condivisa soprattutto della difficilissima situazione finanziaria che sta vivendo l’ente>>.

Va diritto al cuore del problema il consigliere Fernando Damiano Nisticò per motivare la sua dissociazione dal gruppo di maggioranza in quota Forza Italia ed Ncd. Il gruppo, guidato dal sindaco Gregorio Tino accusa il colpo. Al prossimo consiglio comunale Fabiano parteciperà da indipendente senza dimenticare che, in attesa della posizione ufficiale, due settimane addietro il presidente del consesso Giuseppe De Leo aveva lasciato l’incarico.

Adesso nella compagine maggioritaria sono rimasti in sei: oltre al primo cittadino ci sono Bruno Pelaia, Maria Teresa Sanzo e Giovanni Fabiano di Forza Italia. Poi c’è l’Ncd con il capogruppo Santo Sestito e Sergio Garieri. La flotta comincia ad assottigliarsi. La minoranza risponde con Pino Maida (Pd), Claudio Foti (Annozero) e i socialisti Salvatore Garito e Vincenzo Fabiano. Distanze sempre più ridotte ed equilibri sempre più affinati.

Nisticò insiste: <<In realtà – dice -non è mai stato consentito di svolgere alcun ruolo concreto e positivo per la soluzioni delle questioni perchè qualcuno nella maggioranza ritiene di poter fare di tutto e di più senza sentire anche gli altri componenti>>.

Parole esplicite che non lasciano alcun dubbio sulla <<non condivisione – conclude Nisticò – del modo di agire della maggioranza e dalla quale decido di dissociarmi in attesa del prossimo consiglio comunale, sede in cui comunicherò la costituzione di un gruppo autonomo>>.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.