Stampa Stampa
22

CHIARAVALLE (CZ) – Maggioranza ricompattata, per il Pd “un feeling che fa solo sorridere”


PD

Il circolo democrat chiaravallese ritiene «difficile credere ad un ritrovato amore tra chi in questi anni non ha fatto che guerreggiare per l’ottenimento delle varie poltrone»

di Fra. Po.

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 19 FEBBRAIO 2015 – Non restano indifferenti in casa Pd dinnanzi alla ritrovata armonia tra le forze della maggioranza consiliare. I democrat chiaravallesi parlano di «un riscoperto amore tra le diverse e fino a poco tempo fa distanti anime che compongono l’amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale».

A quanto sta avvenendo il Pd locale non crede più di tanto. «Viene un po’ da sorridere – dice la segretaria del circolo cittadino – Emanuele Neri – se si pensa a quanto avvenuto in questi lunghi interminabili 4 anni a guida Tino. E’ vero che il mese è quello di Febbraio, di San Valentino e degli innamorati ma si fa fatica a credere ad un ritrovato amore tra chi in questi anni non ha fatto che guerreggiare per l’ottenimento delle varie poltrone. Assessore, presidente del consiglio, vice sindaco, cariche reclamate non per riconosciute capacità e competenze ma semplicemente per indossare il pennacchio, con relativo emolumento, da esibire nelle occasioni importanti».

Non solo sorrisi, «a tratti – aggiungono i democrat – ci fanno anche piangere le affermazioni delle rappresentanze consiliari dei partiti di centrodestra FI, Ncd e Fratelli d’Italia che dopo essersi riscoperti appassionati amanti definiscono salutare e proficua la loro esperienza amministrativa oltre che sana, onesta e trasparente. E addirittura oculata la loro gestione».

Poi lo sguardo cade sull’operato dell’amministrazione Tino. «In soli quattro anni – dicono dal circolo Pd – il sindaco Tino e questa compagine di centrodestra sono stati capaci di creare danni irreparabili a questa nostra Città. E’ sotto la gestione Tino che il nostro Ospedale è stato definitivamente chiuso insieme al Tribunale e al Giudice di Pace. E’ sotto la stessa salutare e proficua amministrazione che abbiamo perso il finanziamento per dare a Chiaravalle un polo scolastico di eccellenza. E se questo poteva sembrare un progetto ambizioso, la grande capacità di questi amministratori si evidenzia nella quotidiana incapacità di gestione delle nostre scuole con i bambini della scuola materna sofferenti per il freddo causato dalla mancanza di riscaldamento. Ma si può continuare ancora perché sempre sotto l’oculata gestione abbiamo assistito allo smantellamento delle nostre piazze, dei nostri marciapiedi con spreco di denaro pubblico. E’, inoltre, sotto gli occhi di tutti la fallimentare gestione dei rifiuti. Problema che gli attuali amministratori, che si sono autodefiniti energici e determinati, hanno pensato di risolvere con la realizzazione di minidiscariche sparse per le vie della nostra Città».

Dal Pd affermano che «d’altronde, sono stati 4 anni di continui fallimenti culminati con una dichiarazione di dissesto finanziario provocato e voluto che oggi fanno pensare al nostro sindaco addirittura di intensificare l’ azione amministrativa magari attraverso un nuovo rimpasto. Concedendo a chi almeno una volta, prima della fine di questo fallimentare mandato, ha il desiderio di sedersi sulla poltrona rossa».

I democrat guardano alle elezioni e al giudizio dei cittadini. «Le pagelle – affermano – è regola buona e giusta che sia il professore a redigerle e ogni alunno viene valutato su tutto il percorso fatto. E’ inutile che si provi a correre ai ripari. L’operato di Chiaravalle Futura Gregorio Tino Sindaco è sotto gli occhi di tutti. E al di là della pagella che ognuno vorrebbe redigersi da solo, a breve ci sarà il giudizio del professore e cioè dei cittadini che fortunatamente non hanno memoria corta e sapranno scegliere a chi dare l’opportunità di riportare Chiaravalle Centrale sui giusti binari.

«Dopo una dichiarazione così pesante di fallimento – concludono dal Pd – come è un dissesto finanziario invece di pensare a nuove strategie politiche, per mantenere il potere con rimpasti vari, si sarebbe dovuto fare solo un gesto di rispetto verso il popolo chiaravallese. Presentare le dimissioni e rimettere nelle mani del popolo il fallimentare mandato di questa strampalata pseudo amministrazione comunale».

                                                                                                                     

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.