Stampa Stampa
27

CHIARAVALLE (CZ) – Fontana pubblica con ferro e manganese, vietato usare l’acqua


Chiaravalle, scorcio

Chiaravalle, scorcio

Lo ha disposto oggi con ordinanza il sindaco Gregorio Tino dopo i risultati delle analisi resi noti dall’Asp di Catanzaro. Scattate le verifiche e gli ulteriori controlli

di Fra. Po.

CHIARAVALLE (CZ) – 20 FEBBRAIO 2014 – Divieto di <<utilizzare a scopi potabili, in via cautelare, con decorrenza immediata e sino a nuova disposizione, l’acqua erogata dalla fontana pubblica ubicata in Piazza Marconi>>.

Lo dispone un’ordinanza emessa stamane dal sindaco Gregorio Tino a tutela della salute pubblica. <<ln particolare – si legge ancora nel provvedimento – si dispone di non berla, di non utilizzarla per lavare alimenti, né di utilizzarla per cucinare cibi>>.

Un divieto di uso della risorsa idrica per scopi potabili ad ampio raggio vergato dopo la nota con cui l’Asp di Catanzaro ha reso noti i risultati delle analisi condotte sui campioni di acqua prelevati nella giornata di oggi.

Le autorità sanitarie hanno <<segnalato – prosegue l’ordinanza – che l’acqua di una fontana pubblica sita in Piazza Marconi presenta valori chimici fuori dalla norma (ferro e manganese)>>.

Ricevuta la palla, l’amministrazione comunale ha immediatamente attivato i necessari ed ulteriori controlli chimico-fisici e batteriologici.

<<Alla luce di quanto emerso – ci ha spiegato il primo cittadino – atteso che l’ente sta procedendo ad ulteriori verifiche, in attesa della loro conclusione, si è ritenuto necessario ed urgente, a tutela della salute dei cittadini chiaravallesi, provvedere ad emettere idoneo provvedimento di natura cautelare>>.

I trasgressori sono passibili delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dalla normativa vigente in materia.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.