Stampa Stampa
27

CHIARAVALLE (CZ) – Consiglio comunale, “fuori il nome” del presidente


Chiaravalle, Palazzo Staglianò

Chiaravalle, Palazzo Staglianò

Elezione attesa nella seduta di venerdì prossimo. Maggioranza e opposizione discuteranno anche dei provvedimenti successivi alla dichiarazione di dissesto finanziario

di Franco POLITO

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 25 febbraio 2015 – Dopo il mini rimpasto di Giunta che ha portato nell’Esecutivo l’esponente di “Fratelli d’Italia” Giuseppe De Leo al posto del rappresentante di Forza Italia Giovanni Fabiano, la maggioranza di centro destra punta diritto alla chiusura del cerchio e al rafforzamento definitivo degli equilibri interni in vista della conclusione del mandato elettorale prevista nella primavera del 2016.

Il passo ulteriore per rinsaldare l’unione tra le fila di “Chiaravalle Futura – Gregorio Tino Sindaco” è l’elezione del presidente del consiglio comunale, per un breve periodo “sulle spalle” proprio di De Leo dopo che l’incarico era stato dell’attuale assessore alla Cultura ed Istruzione Maria Teresa Sanzo.

Per sapere di chi sarà il nuovo nome occorre aspettare il Consiglio che il sindaco Tino ha convocato in prima seduta per il prossimo, 9 marzo, alle ore 10. In caso di mancanza del numero legale, il consesso, che si terrà nella sala della sede municipale di salita Castello, slitterà alle ore 11 della seconda convocazione attesa il giorno successivo.

Altri punti all’ordine del giorno, l’approvazione dei verbali della seduta precedente, l’affidamento in gestione del campo di calcetto di località “Foresta” alla parrocchia Maria Santissima Della Pietra, l’approvazione dello schema di convenzione per la concessione dello stadio comunale “Foresta” alla società “Asd Chiaravalle” e i provvedimenti conseguenti alla deliberazione di dichiarazione del dissesto finanziario in esecuzione dell’articolo 251 del decreto legislativo n. 267 del 2000. Un argomento, quello dei conti da sanare, che non mancherà di scatenare la solita ridda di polemiche. Sulla questione, maggioranza e opposizioni stanno conducendo una “battaglia” politica senza esclusione di colpi.

Ed è probabile che anche nel prossimo consiglio comunale non mancheranno discussioni accese e dibattiti al vetriolo tra il gruppo maggioritario e i consiglieri di minoranza Pino Maida (Pd), Claudio Foti (AnnoZero), Lorenzo Rauti (Udc) e Vincenzo Fabiano (Socialisti).

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.