Stampa Stampa
23

CHIARAVALLE (CZ) – Annozero: “Imbavagliata la minoranza”


Chiaravalle, scorcio
Chiaravalle, scorcio

Secondo Claudio Foti si è trattato <<nell’ultimo consiglio comunale vi è stato un grave attacco alla democrazia>>

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 6 GENNAIO 2015 – In riferimento all’ultimo consiglio comunale a Chiaravalle Centrale, duro attacco del gruppo di opposizione sul comportamento tenuto dal sindaco Gregorio Tino in aula duranti i lavori della pubblica assise.

<<Il sindaco di Chiaravalle – si legge in una nota di Annozero – maestro nell’arte dell’arroganza, si dimostra per quello che è: un dittatore senza vergogna! Nell’ultima seduta di consiglio comunale, è stato toccato il fondo. Il primo cittadino ha impedito l’esercizio democratico del diritto di parola alle forze di opposizione, trincerandosi dietro un mai applicato regolamento del 2004 che ha, di fatto, trasformato l’importante assise del 30 dicembre 2014 sul dissesto nell’ennesima buffonata di questa amministrazione>>.

<<Il civico consesso – aggiunge Annozero – è stato trasformato nel palcoscenico di un monologo: quello del signor Gregorio Tino. Mentre lui ha sproloquiato per ore e ore, agli altri ha riservato una manciata di minuti, appellandosi a non si sa quale regola del vivere civile secondo la quale lui e solo lui è titolato a dire la sua in aula. Un atteggiamento indegno per un amministratore comunale>>.

Il capogruppo consiliare di “Annozero”, Claudio Foti, vistosi togliere la parola senza alcuna spiegazione plausibile, ha proclamato la sua indignazione con una vibrante azione di protesta: ha abbandonato l’aula contestando con forza il sopruso operato da un sindaco ormai, evidentemente, in preda a un pericoloso delirio di onnipotenza.

<<Chiaramente – continua Annozero – secondo il signor Gregorio Tino, la dichiarazione di dissesto del nostro Comune è un atto da liquidare in cinque minuti. Nessuna considerazione per i cittadini, che si ritroveranno a subire i danni di una situazione che già pesa gravemente sulle loro tasche e su quelle di tutti i contribuenti onesti tartassati da questa maggioranza incapace di esprimere una qualsivoglia competenza politica e amministrativa. Cari concittadini, saprete ormai ben riconoscere cause e responsabilità dello sfascio che sta mortificando Chiaravalle e sta affondando gli ultimi ricordi del suo glorioso passato>>.

<<Un uomo passerà alla storia – conclude Annozero – per aver completamente affossato questo nostro paese: il signor Gregorio Tino>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.