Stampa Stampa
227

CHIARAVALLE CENTRALE, «LA “STRANA ALLEANZA” MAIDA-PELAIA CONTINUA A STUPIRE»


Chiaravalle Centrale, veduta

Riceviamo e pubblichiamo:

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) –  13 MAGGIO 2021 – «Continua il pianto greco del duo Maida-Pelaia.

Ricordiamo, per i non addetti ai lavori: il primo, ex sindaco e vicesindaco Pd e, il secondo, ex vicesindaco di Forza Italia.

Oggi alleati (!). Uniti dall’interesse politico, non certo ideologico, si scagliano, quasi quotidianamente, contro l’attuale maggioranza guidata dal sindaco Mimmo Donato, gettando fango un po’ a casaccio, senza produrre fatti e sostenendo tesi del tutto improbabili. Infatti…

  • non avendo nulla da ridire sulla programmazione delle opere pubbliche, consapevoli di aver lasciato il nulla (incluse le casse comunali vuote);

  • non avendo nulla da ridire sul piano strutturale comunale, lasciato per anni e anni nel dimenticatoio;

  • non avendo nulla da ridire sui debiti lasciati sulle spalle dei cittadini contribuenti per oltre 23 milioni di euro (di cui circa 10 milioni certificati dalla commissione ministeriale e circa 13 milioni debiti con le banche);

  • non avendo nulla da ridire sulle cabine di captazione dell’acqua pubblica lasciate in assoluto stato di abbandono, a marcire, con le conseguenze igieniche ben note;

  • non avendo nulla da ridire sullo stato di confusione dell’ufficio tributi;

  • non avendo nulla da ridire sul fatto che la casa comunale è ritornata ad essere un presidio di ascolto dei cittadini, un punto di riferimento, piuttosto che un luogo chiuso con un nastro rosso che ne impediva l’accesso;

  • non avendo nulla da ridire sui risultati raggiunti in termini percentuali dalla raccolta differenziata;

  • non avendo nulla da ridire sullo stato di assoluto abbandono nel quale, per anni, versava l’isola ecologica comunale;

  • non avendo nulla da ridire su aree e territorio lasciati completamente al buio, privi di impianto di pubblica illuminazione;

  • non avendo nulla da ridire sul complesso dell’attività politica ed amministrativa portata avanti dal sindaco Donato e dalla sua squadra, in questi lunghi anni…

…il duo Maida-Pelaia tenta invano di attaccare l’amministrazione Donato nientepopodimeno che su potature di alberi e interventi di manutenzione del verde pubblico!. Evidente di come il Pelaia non ha ben informato l’alleato Pino Maida sulle sue attività di taglio e potatura da vice sindaco negli anni 2013-2015.

Attacchi da operetta. Rilievi risibili che mirano solo ad accendere qualche riflettore mediatico sull’ego di tali presunti aspiranti amministratori, a pochi mesi dalle prossime consultazioni elettorali.

Naturalmente, la pochezza delle esternazioni rese pubbliche dalla nuova alleanza politica targata Maida-Pelaia non scalfisce per nulla l’attività della giunta Donato che, ininterrottamente, giorno dopo giorno, porta avanti gli impegni assunti. E lo fa registrando nuovi finanziamenti, non già debiti.

Siamo abituati a questa politica denigratoria, anche perché conosciamo bene i due personaggi, ma soprattutto i cittadini chiaravallesi conoscono ancor di più il loro modus operandi nell’amministrare e gestire la “casa del popolo”.

Pertanto, respingiamo con determinazione e fermezza ai due mittenti Maida-Pelaia questa loro grottesca campagna elettorale, per nulla diretta alla difesa degli interessi comuni, ma solo, evidentemente, dettata da uno smodato desiderio di rivalsa, dopo avere incassato tante e tali batoste dalle urne chiaravallesi».

“Ripensiamo Chiaravalle. Insieme si può”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.