Stampa Stampa
65

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – STA PER NASCERE “L’ASSOCIAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI”


Obiettivo dell’ambizioso progetto è valorizzare il territorio

di REDAZIONE

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 10 APRILE 2017 –  Venerdì pomeriggio nello storico Palazzo Staglianò in Chiaravalle si sono mossi i primi e significativi passi verso la costituzione della più grande forma associativa che la nostra regione abbia mai visto. Una sorta di associazione delle associazioni, un consorzio tra associazioni, enti e imprese private per mettere in atto azioni strategiche per valorizzare il territorio.

A presentare l’ambizioso progetto Gianfranco Corrado dell’associazione Agorà nonché consigliere comunale della cittadina di Chiaravalle che dopo aver ringraziato i partecipanti ha affermato: «Credo che potremmo sviluppare un percorso soprattutto turistico, religioso, storico, culturale, naturalistico e gastronomico in comune. L’obbiettivo quindi è mettere in atto azioni comuni per fare in modo di catalizzare più flusso turistico possibile.

Sarà utile anche promuovere percorsi formativi al fine di preparare meglio i nostri giovani per accogliere il turista. Non è neanche da escludere che questo possa creare nuovi posti di lavoro, in quanto – ha concluso il consigliere – verrebbe a crearsi un circolo economico non indifferente».

A prendere la parola e a spiegare ulteriori aspetti del consorzio il vicepresidente della Pro Loco di Serra San Bruno, Raffaele Andrea Pisani: «Questa nuova forma associativa è molto importante per sviluppare il nostro territorio, soprattutto alla luce dei pochi fondi che gli enti hanno a disposizione per varie cause. Il consorzio inoltre ci consentirebbe oltre che ad attuare una forma di mutuo soccorso anche di organizzare i nostri più importanti eventi affinché essi non si accavallino con quelle delle altre associazioni. Riusciremmo così a dare al turista una programmazione stratificata nel tempo ed eviteremmo di andare in concorrenza tra di noi».

Ultimo a intervenire l’assessore al turismo di Soverato Emanuele Amoruso che ha sottolineato l’importanza di diversificare l’offerta turistica: «Oltre che offrire al turista una offerta turistica variegata, dobbiamo anche mettere in atto azioni affinché una volta sul nostro territorio il turista resti e vada a visitare le altre realtà presenti». Altri interventi in sala delle diverse pro loco presenti e delle altre associazioni, tutte comunque unanime nel ribadire l’importanza di dar vita al consorzio tra di esse».

Presenti quindi con diversi esponenti le comunità di Chiaravalle, Serra San Bruno, Soverato, Squillace, Mongiana, Amaroni, Torre di Ruggero, Argusto. Molte altre comunità con le rispettive associazioni hanno inoltre espresso di aderire all’ambizioso progetto.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.