Stampa Stampa
32

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – RIFIUTI – Il Pd non ci sta e attacca: “Pinocchio e la bugia sulla raccolta differenziata”


logo_PD

Chiaravalle, scorcio

Chiaravalle, scorcio

Nel mirino dei democrat il progetto di raccolta differenziata varato dall’amministrazione comunale, considerato un fallimento.  Secondo il Pd «ha prodotto una città sommersa dai rifiuti, cattivo odore ovunque soprattutto nei punti vicini alle abitazioni»

di Franco Polito

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 6 AGOSTO 2014 – Prosegue la polemica fiabesco – metaforica del Pd contro l’amministrazione comunale. Cambiano i protagonisti portato ad esempio ma il tono delle bordate è sempre lo stesso. «Visto che sempre più di bugie si tratta  – dice il segretario del circolo cittadino e membro della segreteria provinciale del Pd Emanuel Neri – abbiamo abbandonato l’ idea di “Alice nel Paese delle meraviglie” associando definitivamente il Sindaco Tino e la sua amministrazione alla favola di “Pinocchio”».

Fiaba e realtà, intersecati a dovere. «Era il 21 Maggio del 2013  – aggiunge il segretario – quando il primo cittadino inviava una lettera a tutti i cittadini con su scritto: “Caro cittadino, l’ amministrazione ha deciso di compiere un primo, importante, passo verso la raccolta differenziata …. restituire dignità e decoro al territorio ….. vogliamo intraprendere un percorso virtuoso della differenziata che porterà considerevoli benefici anche sotto l’ aspetto economico e sociale …. Seguirà la distribuzione dei sacchetti per la selezione dei rifiuti …”».

A parere del Pd non ci sono dubbi. Si tratta di «bugie enormi bugie, i venti punti verdi non sono altro che piccole discariche, la differenziata non esiste, nessun beneficio per i cittadini né in termini economici né sociali ma soprattutto nessun beneficio ambientale. In questi giorni abbiamo assistito in diretta a cosa il (non) progetto di raccolta differenziata di questa maggioranza  ha prodotto, una città sommersa dai rifiuti, cattivo odore ovunque soprattutto nei punti vicini alle abitazioni. Tant’è vero che si è reso necessario l’ intervento di camion per ripulire le mini discariche sparse per le strade della nostra Chiaravalle».

A parere dei democrat chiaravallesi «questa è la dimostrazione che quanto affermato dal Partito Democratico in un precedente comunicato era fondato. Invece di sperperare il denaro dei cittadini in inutili interventi di decoro urbano non era forse meglio avviare un serio progetto di raccolta differenziata porta a porta e fare davvero diventare i rifiuti una risorsa? Non è forse arrivata l’ ora per il sindaco Tino e la sua compagine di iniziare seriamente dopo oltre tre anni di amministrazione ad occuparsi di temi come la sanità, l’ istruzione, l’ ambiente la viabilità insomma di tutti i servizi essenziali per una comunità?»

Tante questioni e argomenti che in estate fanno pensare a un altro aspetto non meno importante. «Chiaravalle  – conclude il segretario Neri – da sempre è stata la città dove i turisti  venivano  a trascorrere le loro vacanze per il clima mite e per l’ aria sana da qualche anno purtroppo non è più così».

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.