Stampa Stampa
36

CHIARAVALLE (CZ) – Ospedale San Biagio, riparte l’iter di conversione


L'ex ospedale San Biagio
L’ex ospedale San Biagio

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha posto fine alla fase di precontenzioso. Da oggi già al lavoro Commissione di gara per l’affidamento dei lavori

di f.p.

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 30 GENNAIO 2015 – Riconversione ospedale San Biagio: si ricomincia. Dopo lo stop alla procedura di selezione delle ditte in vista della ristrutturazione dell’immobile imposta dalla fase di precontenzioso, l’iter per l’assegnazione dei lavori riprende il suo corso.

La notizia arriva direttamente dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro. Dal capoluogo hanno fatto sapere della ripresa dei lavori da parte della commissione di gara per l’affidamento dei servizi di ingegneria.

<<Ciò in quanto – si legge nella nota diramata dal responsabile dell’Asp Carlo Nisticò – l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha espresso parere sulla questione di fatto ponendo fine al precontenzioso che fino ad oggi ha costituito impedimento delle attività di selezione>>.

Commissione al lavoro già da oggi per rispettare il crono programma previsto nell’accordo siglato tra Regione Calabria e Comune di Chiaravalle Centrale. Ma anche per non perdere il treno del finanziamento regionale destinato alla conversione dell’ex ospedale in Casa della Salute.

Il precontenzioso aveva preso il via dopo la presentazione delle offerte relative all’appalto per la rimessa a nuovo della struttura ospitante il San Biagio.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.