Stampa Stampa
44

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – Mensa scolastica, con il nuovo anno sarà più cara


Chiaravalle, scorcio

L’importo del ticket sarà di 2,82 euro, con 57 centesimi in più. L’obiettivo del commissario Pino è assicurare una copertura finanziaria pari all’80%

di Fra. PO.

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 11 LUGLIO 2015 –  Mensa scolastica, per l’anno scolastico che va ad iniziare le tariffe saranno più care. L’aumento, deciso dal commissario straordinario Costanza Pino, è figlio del dissesto finanziario deliberato dal consiglio comunale a dicembre dello scorso anno.

Tradotto “in soldoni”, l’importo del ticket sarà di 2,82 euro. In pratica 57 centesimi in più. Non solo tariffe, però. Il commissario ha anche indetto una nuova gara per l’affidamento del servizio. Scaduto il precedente contratto, Costanza Pino ha deciso di non rinnovarlo per come richiesto dalla ditta affidataria.

Sulla decisione di aumentare le tariffe pesano diversi fattori. Intanto di natura legislativa. A cominciare dall’articolo 251 del decreto legislativo numero 267 del 2000. Nella norma sono elencati i provvedimenti che i Comuni devono adottare successivamente alla deliberazione del dissesto finanziario. La legge, tra l’altro, prevede «per i servizi a domanda individuale il costo di gestione deve essere coperto con proventi tariffari e con contributi finalizzati almeno nella misura prevista dalle norme vigenti».

E poi c’è la situazione economica non certo fiorente delle casse comunali. Il dato, sommato alle risultanze del servizio relative al 2014, conduce diritto all’innalzamento della tariffa. «Accertato che nell’anno 2014 il servizio ha avuto la copertura del 63,73% – spiega il commissario –  per l’anno 2015, stante le condizioni economiche finanziarie dell’ente, abbiamo ritenuto di dover rideterminare verso l’alto il ticket mensa con un aumento che assicura una maggiore copertura pari all’80%».

Con buona pace delle famiglie e delle loro tasche.  

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.