Stampa Stampa
200

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – MANCATA NOMINA RESPONSABILI SETTORE, GLI “STRALI” DELLE OPPOSIZIONI


Chiaravalle, la sede muncipiale

Chiesta convocazione consiglio comunale. Sotto accusa il “comportamento omissivo del sindaco”

di Franco POLITO

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 8 SETTEMBVRE 2016 –  Con l’estate che sta per volgere al termine si “rianima” il dibattito politico – amministrativo chiaravallese.

Non che fosse mai stato messo da parte, ma la bella stagione, al netto di fatti clamorosi, è periodo che addolcisce i toni e le menti. Ora, però, si torna “in trincea” (nell’accezione di sano e democratico confronto tra gli schieramenti) e l’agone politico riprende fiato.

Ad inaugurare il “nuovo inizio” del contraddittorio tra  le forze presenti nella massima assise cittadina, sono i coniglieri comunali di  minoranza Giuseppe Maida ed Emanuela Neri (“#Progetto per Chiaravalle”, in quota Pd), Francesco Maltese (“CambiAmo Chiaravalle”)  e Gregorio Tino (“Oltre).

Sotto la loro lente di ingrandimento è finita la mancata nomina dei Responsabili di Settore e dei loro sostituti in caso di assenze o impedimenti. Ed è per questo che chiedono al sindaco Domenico Donato la convocazione di un consiglio comunale per discutere della questione.

Nella richiesta di convocazione, per conoscenza inviata anche a prefetto, Anac e Corte dei Conti, i quatto parlano di comportamento «omissivo del sindaco» che, a loro dire, pregiudicherebbe «l’azione amministrativa dell’ente con gravi ripercussioni sulla gestione delle funzioni fondamentali».

Maida, Neri, Maltese e Tino sottolineano a chiare lettere il loro obiettivo. «Evitare il perdurare di questa situazione  e scongiurare contenziosi e danni, oltre che disagi per i cittadini» le motivazioni che li portano a chiedere la convocazione del Consiglio.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.