Stampa Stampa
107

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – Gli studenti del liceo scientifico “a lezione” dal giudice Luciano Trovato


Il carcere minorile di Catanzaro

Per un giorno sono stati ospiti della “Cittadella minorile”  di Catanzaro per approfondire il tema della devianza dei minorenni

di Fra. LU.

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ)  – 22 MAGGIO 2015 – Per un giorno invece che nella loro scuola gli studenti del liceo scientifico la lezione l’hanno tenuta alla “Cittadella  minorile” di Catanzaro. La struttura comprende la Procura, il tribunale e il carcere per i minorenni.

A fare da docente il presidente del tribunale per i minori del capoluogo Luciano Trovato al quale hanno reso la visita dell’anno scorso quando, assieme al giudice Massimo Martelli, era stato ospite del concorso sulla legalità ”Falcone e Borsellino”.

Un’esperienza non da tutti i giorni durante la quale si sono affrontati temi delicati come i rischi che corre un minore se commette un reato tra i quali, il più “pesante”, la perdita della libertà. Nel corso dell’incontro gli alunni, accompagnati dalla referente del progetto sulla legalità, la docente Giuseppina Loprete, hanno scoperto le dinamiche che caratterizzano un processo e i sistemi di recupero del minore che ha commesso un reato.

Argomento quest’ultimo che coinvolge anche le famiglie. In relazione a quelle ritenute non in grado di  assolvere in maniera compiuta al loro compito sui figli, gli studenti hanno approfondito le modalità con cui possono perderne la potestà vedendoli affidati ad altri nuclei familiari.

Gli studenti hanno seguito tutto con estrema attenzione. Ma il funzionamento del processo li ha entusiasmati in maniera particolare.  Non a caso hanno preso parte la progetto “Ciak”  che li ha visti presenziare ad una vera udienza.

 

 

 

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.