Stampa Stampa
48

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – Gal, al via campagna di adesione nuovi soci


Indetta apposita manifestazione di interesse. Le richieste di adesione devono pervenire alla sede sociale entro il prossimo 15 giugno

 di Fra. PO.

 CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 28 MAGGIO 2015 – «Il Gruppo di Azione Locale (Gal) Serre Calabresi indice una manifestazione di interesse finalizzata all’inserimento di nuovi soci nella compagine sociale tramite il collocamento di quote di capitale sociale non soggette al diritto di prelazione da parte degli attuali soci o, eventualmente, ricorrendo all’aumento del capitale sociale». Lo rendono noto il presidente Renato Puntieri e il direttore amministrativo Gregorio Muzzì.

 Possono essere soci le imprese private, singole o associate, enti pubblici, le associazioni ed i privati che svolgano attività comprese o connesse all’oggetto sociale e le cui finalità ed interessi siano coerenti con quelle della società. Per aderire occorre farne esplicita richiesta utilizzando la modulistica reperibile presso la sede o sul sito internet www.serrecalabresialtalocride.it. Per farlo c’è tempo fino al prossimo 15 giugno. La richiesta di adesione deve pervenire alla sede sociale mediante recapito postale, consegna a mano, invio tramite fax o posta elettronica.

 Il Gal Serre Calabresi è una agenzia di sviluppo locale con capitale pubblico-privato di cui fanno parte gli Enti Locali del territorio, le associazioni di categoria, gli imprenditori, le associazioni e i privati cittadini che ne condividono gli obiettivi ed i fini statutari. Il Gal, costituito nel 1997, ha sede legale ed operativai a Chiaravalle Centrale.

 Il territorio di competenza del Gal comprende, attualmente, 33 Comuni ricadenti nell’area delle preserre catanzaresi, e precisamente: Amaroni, Argusto, Badolato, Borgia, Caraffa di Catanzaro, Cardinale, Cenadi, Centrache, Chiaravalle C.le, Cortale, Davoli, Gagliato, Gasperina, Girifalco, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Jacurso, Montauro, Montepaone, Olivadi, Palermiti,  Petrizzi, S. Vito sullo Ionio, S. Andrea Apostolo sullo Ionio, S. Floro, S. Sostene, S. Caterina sullo Ionio, Satriano, Soverato, Squillace, Stalettì, Torre di Ruggero e Vallefiorita.

 «Il Gal   – aggiungono Puntieri e Muzzì – ha come obiettivo prioritario quello di promuovere lo sviluppo locale mediante strategie di intervento innovative, finalizzate a promuovere un modello di sviluppo sostenibile, basato sulla concertazione locale (botton-up), la partecipazione e la condivisione delle strategie, degli obiettivi e delle finalità delle strategie di sviluppo con tutti gli attori locali».

Gli ambinti in cui Il Gal opera sono: agricoltura ed attività connesse, agriturismo e turismo rurale; animazione dello spazio rurale;  sviluppo delle zone rurali; sostegno assistenza ed aiuti alle piccole e medie imprese agricole, artigiane, industriali e del terziario;  valorizzazione e commercializzazione dei prodotti tipici dell’area; formazione professionale ed aiuti all’assunzione; ricerche di mercato ed altre attività di promozione; studi, consulenze e ricerche; tutela e miglioramento ambientale e condizioni di vita e  cooperazione transnazionale.

 Puntieri e Muzzì analizzano anche i risultati raggiunti. «Nei suoi 18 anni di attività (1997-2015) – dicono – il Gal ha promosso e realizzato diversi progetti di sviluppo locale cofinanziati con i Fondi Strutturali dell’Unione Europea nonché dalla Programmazione Nazionale dei Fas». In prospettiva si guarda alla nuova programmazione dei fondi strutturali 2014-2020 che «riconosce un ruolo rilevante alle aree interne  – affermano ancora – ed ai programmi integrati di sviluppo locale realizzati con il metodo della concertazione territoriale. Il Gal, quale agenzia di sviluppo locale, mette a servizio del territorio le competenze e le capacità progettuali e programmatiche per predisporre iniziative concrete per lo sviluppo locale».

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.