Stampa Stampa
36

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – DA SALVATORE DONATO AI NOSTRI GIORNI: COM’E’ CAMBIATO IL “GRILLISMO” LOCALE


La casella “pentastellata” sembra far gola a tanti. Al momento, però, non si è fatto avanti nessuno anche se sui social non mancano i movimenti sotterranei …

di Francesco PUNGITORE

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 27 OTTOBRE 2016 –  All’inizio fu Salvatore Donato, con tanto di candidatura alle ultime Regionali. Il giovane architetto, però, dopo quel deludente (in senso generale) risultato elettorale, non proseguì la sua avventura con i “5 Stelle”, assumendo, peraltro, posizioni pubbliche molto critiche nei confronti dei parlamentari calabresi grillini.

La casella pentastellata, pertanto, a Chiaravalle Centrale è rimasta finora scoperta. Ma adesso sembra far gola a tanti, viste le ottimistiche proiezioni nei sondaggi nazionali e il complessivo disfacimento del quadro politico tradizionale. Ufficialmente, al momento, non si è fatto avanti nessuno.

Ufficiosamente, però, manco a dirlo, i movimenti sotterranei non mancano. E facebook, come al solito, è una spia molto utile, in tal senso. Post e battute “pro Beppe” appaiono, sempre più frequentemente, qua e là sul web, proprio da chi meno te lo aspetti e cioè finanche da ex candidati che alle ultime elezioni comunali inneggiavano a ben altra filosofia di vita. In ogni caso, cambiare opinione non è (ancora e per fortuna) un reato.

La battaglia referendaria potrà, sicuramente, tornare molto utile per capire meglio l’evoluzione in corso e per individuare con maggiore precisione chi stia, effettivamente, lavorando nel tentativo di accaparrarsi in tempo utile il copyright della bandiera “5 Stelle” da sventolare anche qui, sulle amene collinette delle Preserre.       

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.