Stampa Stampa
605

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – COMUNALI, IL CENTRO SINISTRA CANDIDA PINO MAIDA


Pino Maida

“Uomo forte” del Pd chiaravallese, in passato è stato due volte sindaco della città e consigliere provinciale di Catanzaro

di Franco POLITO

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 2 APRILE 2016 –  Elezioni comunali, cadono “i veli” dai volti dei candidati a sindaco.

Ieri sera è caduto quello del capo lista della nascente coalizione civica di centro sinistra. La guiderà Pino Maida (in foto), “uomo forte” del Pd chiaravallese, in passato per due volte sindaco della città e consigliere provinciale alla Provincia di Catanzaro.

L’ufficialità, unanime e totalmente condivisa, è arrivata al termine di una riunione in casa del circolo Dem. La presenza è stata quella delle grandi occasioni con il Pd a fare da padrone di casa alle forze politico – sociali e a tanti giovani desiderosi di sposare il nuovo progetto amministrativo che pulsa attorno all’obiettivo  di ridare a Chiaravalle il ruolo di fulcro delle Preserre Catanzaresi.

«Sono emozionato ed orgoglioso – ha detto Maida –  Emozione e orgoglio derivante derivanti dal fatto che la scelta di avermi come vostra guida alle imminenti elezioni comunali, attese anche per porre fine al commissariamento dell’ente, l’hanno fatta non solo i componenti “storici” del Pd ma anche le altre forze e i numerosi giovani che hanno deciso di affiancarci in questa “nuova” avventura”».

Giovani, esperienza e rilancio di Chiaravalle: in attesa dei dettagli, saranno alcuni dei punti cardine del programma elettorale. Il centro sinistra fa molta leva sulle idee. Prima viene il progetto, dopo i candidati. La loro miscellanea darà vita alla lista. Ancora non è chiaro se si chiamerà “Pd” o con un nome di “fantasia”. Il punto fermo è che si tratta di uno schieramento civico che ha a cuore un “nuovo futuro” per Chiaravalle Centrale”.

In città è forte il desiderio di dimenticare l’epoca commissariale, intervenuta a maggio scorso dopo il defenestra mento del sindaco di centro destra Gregorio Tino. Da allora l’ordinaria amministrazione è affidata al commissario prefettizio Costanza Pino e al sub commissario Francesco Giacobbe. Senza dimenticare che dopo la dichiarazione del dissesto finanziaria, la parte economica è “in mano” ad una Commissione straordinaria di liquidazione.

«Tanti motivi – la chiusura alla serata, ricca di spunti interessanti, da parte della segretaria del circolo Pd e componente della segreteria provinciale Emanuela Neri – per serrare ulteriormente le fila e stringerci attorno al nostro candidato a sindaco. Il nome di Pino Maida è la concretizzazione di un mia idea ovvero che per i progetti vincenti contano le idee e non l’età anagrafica. E la nostra lista è un “intreccio generazionale” che, di sicuro, porterà dei lusinghieri risultati.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.