Stampa Stampa
86

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – COLLABORAZIONE IN POLITICA, “GIOVAMENTI” HA LE IDEE CHIARE


“Urge recuperare cultura del confronto e superare personalismi”

di Fra, PO.

 CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 18 OTTOBRE 2016 –  «In quest’ultimo periodo abbiamo assistito ad un dibattito politico incentrato sempre sul passato, su personalismi, egocentrismi, attacchi non alle idee o alle diverse ideologie ma alla persona. Dichiariamo la nostra contrarietà a tutto questo».

 Lo affermano in una nota  Domenico Basile, Nicola Corrado, Antonella Pelaggi e Mariacaterina Sanzo, fondatori, qualche settimana addietro, del gruppo politico “GiovaMenti” 

 «La linea del sano confronto sul presente e della collaborazione purtroppo fatica a decollare – aggiungono –  ma noi ci stiamo impegnando affinché questo possa accadere.  Seguendo tale linea ci impegniamo a dialogare con le forze politiche chiaravallesi, abbiamo partecipato e parteciperemo alle riunioni aperte indette dal maggiore esponente della minoranza, ovvero il Pd, e consideriamo importante il dialogo con la maggioranza, che sebbene non rispecchi il nostro voto politico, è e deve essere l’amministrazione di tutti».

 «Proprio pochi giorni fa  – sottolineano – siamo stati ricevuti dal sindaco  per discutere e confrontarci sulla proposta, da noi protocollata il 19 settembre scorso, riguardante l’istituzione di un numero di messaggistica istantanea a servizio della cittadinanza e per avere informazioni sullo stato dell’arte per quanto riguarda scuolabus e mensa».

 «E’ infine giusto  – si legga ancora nella nota – fare una dichiarazione sul polverone, o meglio acquazzone, che si è abbattuto in questi ultimissimi giorni sulla popolazione chiaravallese, ovvero il problema idrico. Sarebbe stato facile per noi cavalcare l’onda del malcontento e della preoccupazione ed erigerci a paladini del popolo utilizzando un argomento tanto delicato per emergere ed attaccare la maggioranza, o ancor peggio, ma altrettanto facile, sarebbe stato salire sul carro del vincitore difendendo a spada tratta l’operato del primo cittadino minimizzando l’accaduto.

Ma non è in noi, abbiamo preferito studiare, analizzare, chiederci come si poteva evitare tale problema. Considerando che l’evento di non potabilità dell’acqua è una condizione che può verificarsi, nel caso specifico ci siamo concentrati sull’evento che noi consideriamo principale, ovvero la non tempestiva diramazione dell’ordinanza e quindi carenza di comunicazione».

 «A tale scopo  – concludono – proponiamo l’adozione di un forma di comunicazione alla cittadinanza basato sul grado di rilevanza attraverso un sistema di colori. Tale proposta, protocollata in data odierna, può essere consultata sulla nostra pagina facebook – GiovaMenti Chiaravalle Centrale –, anche al fine di apportare migliorie«».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.