Stampa Stampa
23

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – CASA DELLA SALUTE, PERRI: «PRONTA ENTRO IL 2018»


Auspicio del direttore generale dell’Asp di Catanzaro ieri alla giornata conclusiva del convegno “Dalla Carta dei Servizi al Sistema Integrato della qualità”

 di REDAZIONE

 CHIARAVALLE CENTRALE 4 DICEMBRE 2016 –  “La mia volontà è quella di inaugurare la nuova Casa della Salute di Chiaravalle Centrale entro la fine del mio mandato che scade nel 2018”.

 Lo ha dichiarato il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, dottor Giuseppe Perri, intervenendo ieri mattina alla giornata conclusiva del convegno “Dalla Carta dei Servizi al Sistema Integrato della qualità”, in corso di svolgimento presso il Teatro Impero di Chiaravalle. Un auspicio, quello del dg dell’Asp, suffragato dalla certezza di aver già definito un cronoprogramma tecnico “chiaro e ben strutturato”, grazie alla proficua collaborazione instaurata sia con la Regione Calabria che con l’amministrazione comunale locale.

 C’è tutto quello che occorre, dunque, per realizzare in tempi brevi il nuovo edificio che sorgerà accanto alla struttura dell’ex ospedale “San Biagio” e ospiterà tutti i servizi della Casa della Salute. Servizi, molti dei quali, già avviati e che hanno ricevuto il plauso della senatrice Nerina Dirindin (Pd), vice presidente della Commissione Sanità del Senato della Repubblica, intervenuta, quest’oggi, a Chiaravalle Centrale, nel contesto della tavola rotonda “Sistema delle cure primarie, long term care e sostenibilità del Sistema sanitario nazionale”.  

listener-1

Un concetto, quello della sostenibilità, che si accompagna a quello della qualità dell’assistenza, all’interno di un percorso virtuoso finalizzato a rispondere al profondo cambiamento del bisogno di salute nel nostro Paese, connesso all’incremento delle patologie croniche e dell’invecchiamento. Il progetto “Chiaravalle”, in tal senso, è esemplare su scala nazionale, per il contributo peculiare offerto nel dare specifica identità al ruolo comunitario della Casa della Salute.

 “Per i passi che sta muovendo, sicuramente positivi e apprezzabili, la Casa della Salute potrà rappresentare per tutto questo territorio la risposta giusta alla necessità di servizi sanitari, sia in termini di qualità e sia in termini di quantità, che la popolazione richiede” ha affermato, non a caso, il consigliere regionale Baldo Esposito (Ncd), che ha portato il suo saluto ai lavori congressuali.

 Lavori aperti con un commosso ricordo dedicato al compianto dott. Carlo Capilupi e la consegna di una targa alla memoria da parte del dott. Maurizio Rocca, direttore del Distretto Asp di Catanzaro Lido, “a ricordo del cammino percorso insieme e, soprattutto, della sua enorme ricchezza umana”. I

 l convegno è proseguito nel pomeriggio con una serie di relazioni mirate a definire i modelli di assistenza al paziente anziano complesso, prima delle riflessioni finali e la compilazione del questionario Ecm.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.