Stampa Stampa
11

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – CASA DELLA SALUTE, I NODI (ANCORA) DA SCIOLGIERE


Carenza di personale e servizi ambulatoriali da mantenere questioni che vanno risolte 

Fonte: TELEJONIO

 CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) –  16 SETTEMBRE 2017 –  Il nuovo immobile da costruire da una parte. I servizi ambulatori che una Casa della Salute si porta come dote che devono essere mantenuti.

 Si tratta di due importanti problematiche che da oltre un anno attanagliano la gestione della sanità nel comprensorio delle Preserre.

 Carenza di personale, mai entrato nella dotazione organica della Casa della Salute delle Preserre, per il semplice fatto che ancora oggi Chiaravalle Centrale è inserito nella rete degli ospedali e dipende da Soverato, quando è risaputo che la struttura è assegnata alla medicina distrettuale generale che sono due cose distinte e separate.

 Eppure nessuno intende mettere mano ad un adeguamento della dotazione organica per implementare i servizi ambulatori specialistici e si vanno a formare uffici che hanno valenza solo sulla carta, ma non per l’utenza che quotidianamente affolla gli sportelli delle prenotazioni. Mancano infermieri in riabiltiazione e radiologia. Non ci sono tecnici di radiologia che lavorano a fianco dei medici.

 Saltano gli orari dei vaccini e dei prelievi del sangue e si inseguono quotidianamente i problemi perché manca l’asse diretto Catanzaro – Chiaravalle Centrale e si deve passare sempre da Soverato che ha anche problemi da risolvere e quindi non può sopperire alle richieste dell’entroterra. Su questo argomento è bene aprire un tavolo. Indicato per la politica, ma soprattutto per quanti si trovano a gestire la sanità in provincia.

 E’ bene che si inizi una nuova stagione. Con impegni precisi su modalità di espletamento dei servizi, risorse umane da assegnare e ovviamente prestazioni da seguire per come la norma sulla Casa della Salute prevede. Altrimenti si parla del nulla.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.