Stampa Stampa
25

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – CASA DELLA SALUTE, ABRAMO E POLIMENI VICINI A PROTESTA SINDACI E CITTADINI


“Ci uniamo a protesta affinché si smuovano le acque e si trovi soluzione definitiva”

 di REDAZIONE

 PRESERRE (CZ) –  27 SETTEMBRE 2017 –  “La Regione Calabria dia al più presto risposte concrete e risolutive in merito all’istituzione della Casa della Salute di Chiaravalle, struttura polivalente di fondamentale importanza per tutto il territorio catanzarese, nonché la prima e unica nel suo genere in tutta la Calabria che sarebbe in grado di garantire una risposta efficace ai bisogni di cura dei cittadini”.

 Lo affermano in una nota il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, e il consigliere comunale nonché presidente del consiglio, Marco Polimeni.

 «I ritardi e gli intoppi burocratici denunciati dal sindaco Donato  – aggiungono – hanno messo in luce una brutta pagina amministrativa a danno della comunità che, grazie alla riconversione dell’ex presidio ospedaliero “San Biagio” di Chiaravalle, potrebbe usufruire di un servizio atto finalmente a garantire la continuità assistenziale e le attività di prevenzione a 360 gradi, utile anche a decongestionare l’ingente flusso di utenti che si recano quotidianamente al Pronto soccorso e ai diversi reparti dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio».

 «All’interno del nuovo polo – si legge ancora –  dovrebbero trovare spazio, infatti, poliambulatori specialistici di radiologia e riabilitazione con 18 posti letto da attivare, e ancora un punto prelievi e dialisi. A quanto è dato sapere, l’iter burocratico per dare il via libera definitivo alla nuova struttura si è arenato negli uffici della Regione e dell’Asp, tanto da costringere tutti i sindaci del comprensorio e alcuni esponenti regionali ad alzare la voce per cercare di smuovere le acque. Il Comune di Chiaravalle ha fatto il proprio dovere anche individuando un immobile idoneo, adiacente il vecchio ospedale, da concedere in comodato gratuito, dove poter costruire la Casa della Salute con i finanziamenti di milioni di euro già stanziati».

 «Ci uniamo, dunque – concludono -, all’appello dei primi cittadini del Comprensorio che ieri si sono incontrati a Chiaravalle e hanno manifestato la propria preoccupazione per una problematica che non può restare più irrisolta. Il presidente Oliverio ascolti, dunque, le istanze dei sindaci e dia riscontro al più presto agli impegni già assunti a sostegno della Casa della salute di Chiaravalle che anche il Governo nazionale, tramite il ministro Lorenzin, aveva indicato come punto di riferimento del nuovo assetto del sistema sanitario calabrese». 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.