- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

CENTRACHE (CZ) – “Sabato di lavoro” (il prossimo) per il consiglio comunale

Centrache, una veduta del paese [1]

Centrache, una veduta del paese

Intanto il sindaco Fernando Sinopoli ha emesso atto di indirizzo nei confronti del responsabile dell’area finanziaria per inserire nel bilancio 2014 i lavori di manutenzione straordinaria e realizzazione di nuovi loculi nel cimitero cittadino

 di Franco Polito

 CENTRACHE (CZ) –  1 GIUGNO 2014 – Il prossimo sarà un “sabato di lavoro” per i consiglieri di maggioranza e minoranza. Giorno 7 giungo, infatti, è la data scelta dal sindaco Fernando  Sinopoli per la convocazione in seduta ordinaria del consiglio comunale.

 L’appuntamento nella sala consiliare è alle 19,00. La stessa ora fissata per l’eventuale ipotesi di seconda convocazione dell’assise dovuta alla mancanza del numero legale per la sua validità.

 Saranno sette i punti all’ordine del giorno. Dopo l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, l’assise sarà chiamata ad approvare i regolamenti Iuc, la nuova tassazione comunale, e le tariffe delle imposte che la compongono ovvero Imu, che sarà confermata, Tari e Tasi.

 Poi spazio all’approvazione del Regolamento comunale per l’esecuzione dei lavori in economia da adottare in base alle prescrizioni contenute nell’articolo 126 del Codice dei contratti pubblici.

 Per chiudere l’adozione del documento preliminare al Piano strutturale associato (Psc) e al Regolamento edilizio e urbanistico come alla legge urbanistica della Regione Calabria n. 19 del 16 aprile 2002.

 Intanto il sindaco Sinopoli ha emesso atto di indirizzo nei confronti del responsabile del servizio finanziario. Il documento contiene l’indicazione a prevedere nello schema di bilancio 2014 la realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria e realizzazione di nuovi loculi nel cimitero comunale.

 <<Gli interventi  – fa sapere Sinopoli – saranno finanziati con mutuo della Cassa Depositi e Prestiti e/o di enti terzi e con proventi derivanti da concessioni nella misura complessiva di 180 mila euro>>.