Stampa Stampa
74

CENTRACHE (CZ) – Portano il Comune in tribunale, il sindaco si affida ai legali


 Centrache, uno scatto di una via del paese

Centrache, uno scatto di una via del paese

Due giudizi di riassunzione: uno per chiedere un risarcimento danni da 5 mila euro, l’altro per annullare un decreto di revoca di assegnazione alloggio popolare

di Franco POLITO

CENTRACHE (CZ) – 31 DICEMBRE 2014 – Tempi di vertenze legali per il Comune di Centrache. Le stanze municipali hanno ricevuto la notifica di un atto di citazione in rinnovazione da parte di O.S.C. con udienza fissata per il prossimo 20 febbraio.

L’uomo chiede al giudice di pace di Chiaravalle Centrale la condanna del Comune al pagamento della somma di 5 mila euro come rimborso dovuto per lavori straordinari eseguiti presso l’abitazione di via don Vito Molea di proprietà comunale.

Il sindaco Fernando Sinopoli ha deliberato di costituirsi in giudizio per conto del Comune ed ha affidato la difesa dell’ente all’avvocato Vito Maida di Chiaravalle Centrale.

Affidata, invece, all’avvocato Domenico Calderoni di Soverato la difesa del Comune centrachese in un altro giudizio in riassunzione. Quello promosso da V. M. dinnanzi al tribunale civile di Catanzaro a seguito della sentenza del Tar Calabria n.1514 del 2014.

Il ricorrente chiede l’annullamento del decreto di revoca dell’ordinanza di assegnazione di un alloggio popolare.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.