- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

CENADI (CZ) – Valorizzazione immobile “Ponticelli”, il Consiglio dice sì

Cenadi, il panorama

Cenadi, il panorama

Accolta la proposta di permuta della società “Lead  Srl”. Approvata pure la richiesta della società “Solari Energy Srl”  per l’installazione di turbine mini eoliche della potenza di 60 Kwp

di Francesco Lulissiano

CENADI (CZ) – E’ uno degli obiettivi dell’amministrazione comunale targata Alessandro Teti sindaco. Ed è quella di realizzare su terreni di proprietà comunale un impianto di turbine mini eoliche dalla potenza di 60 Kwp per la produzione di energia elettrica dal vento. 

Il consiglio comunale ha detto sì all’idea. Sul punto, infatti, c’è stato il voto unanime nella seduta che qualche giorno addietro ha approvato la richiesta pervenuta nelle stanze comunali da parte dell’amministratore unico della società “Solari Energy srl”  di rilascio di una convenzione per l’installazione di turbine mini eoliche della potenza di 60 Kwp. 

Il Consiglio, inoltre, ha preso atto delle prescrizioni contenuta nella relazione del responsabile dell’ufficio tecnico comunale. «Nel documento – ha spiegato  il primo cittadino Alessandro Teti –  si subordina la fattibilità dell’opera “a studi più approfonditi ed alla presentazione di una adeguata
progettazione da parte della società interessata nonché l’ubicazione precisa dei pali generatori,per la fattibilità dell’opera,in quanto vi sono aree sparse ,di rispetto idrogeologico”.

Il convincimento del consesso sulla bontà del progetto ha trovato, infine, conferma nell’approvazione della bozza di convenzione che sarà stipulata con la società “Solari Energy srl”. 

Niente unanimità, invece, per l’approvazione dell’altro punto all’ordine del giorno.  A favore della proposta di permuta della società “Lead  srl”,  finalizzata alla valorizzazione di un immobile comunale di località Ponticelli, si sono, infatti, espressi, Il sindaco e gli assessori Antonio Totino Domenico e Giovanni Damiano Deodato. Contrario, invece, il consigliere Nicola Donato.  

Nella relazione sull’argomento il primo cittadino  ha illustrato la proposta di permuta presentata dalla Società Lead Srl  dando atto che «l’immobile non risulta strumentale all’esercizio delle funzioni istituzionali dell’ente».