Stampa Stampa
20

CATANZARO- VICENDA EUROSPIN, LE PRECISAZIONI DEL COMUNE


“Non esiste, in questo come in tutti gli altri procedimenti, alcun atteggiamento ostruzionistico nei confronti dell’iniziativa imprenditoriale in questione”

di REDAZIONE

CATANZARO – 5 SETTEMBRE 2016 –  Sulla vicenda Eurospin, il Comune di Catanzaro precisa. I procedimenti autorizzativi per l’apertura di attività commerciali non appartengono ai poteri del Sindaco, ma – trattandosi di atti gestionali – rientrano nella competenza esclusiva che la legge attribuisce ai Dirigenti che sono tenuti, ovviamente, al pieno rispetto delle leggi in materia e dei provvedimenti eventualmente adottati dalla magistratura amministrativa.

Il Sindaco è tenuto ad osservare una posizione di netta neutralità e di non ingerenza nell’attività amministrativa dei Dirigenti, avendo egli solo compiti di indirizzo e di controllo. Non esiste, in questo come in tutti gli altri procedimenti, alcun atteggiamento ostruzionistico nei confronti dell’iniziativa imprenditoriale in questione.

Il Comune è interessato a favorire la libera concorrenza e incentivare l’occupazione. Lo dimostra il fatto che in questi anni, nel settore della distribuzione, hanno aperto o riaperto diverse strutture, come ad esempio il Centro Le Aquile, la Conad in via Iannelli, supermercati a Pontepiccolo e viale Crotone, etc.

Essendo la “pratica Eurospin” al vaglio sia della magistratura amministrativa (TAR), sia di quella penale (Procura della Repubblica), eventuali irregolarità o responsabilità, da qualunque parte venute, saranno puntualmente rilevate. Sul piano amministrativo, la pratica seguirà i procedimenti autorizzativi nel pieno rispetto delle leggi e sulla base delle determinazioni della dirigenza.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.