Stampa Stampa
17

CATANZARO – STEFANO FLORIT IN VISITA AL CENTRO FEDERALE TERRITORIALE


Collaboratore del responsabile tecnico nazionale del progetto CFT, Maurizio Marchesini

di REDAZIONE

CATANZARO – 13    DICEMBRE 2017 –  Proseguono di buona lena gli allenamenti del lunedì al Centro Federale Territoriale di Catanzaro.

E questa volta ad aumentare l’entusiasmo e la determinazione dei ragazzi e ragazze, che hanno la fortuna di prepararsi alla “scuola” dei tecnici del CFT, c’è stato un importante supervisore.

Il CFT catanzarese ha ricevuto la gradita visita di Stefano Florit, collaboratore del responsabile tecnico nazionale del progetto CFT, Maurizio Marchesini, che ieri, accolto dal responsabile organizzativo, nonché coordinatore federale SGS Calabria, Massimo Costa, e dallo staff al completo, ha assistito per l’intero pomeriggio alla seduta di allenamento delle giovani leve.

Uniformare la preparazione tecnica impartita nei vari CFT sparsi per tutta Italia è l’obiettivo delle visite dei collaboratori di Marchesini. Lo ha spiegato proprio Florit: “Come collaboratori del responsabile tecnico nazionale del progetto CFT ogni lunedì veniamo inviati in un CFT diverso, passando da Nord a Sud, con l’obiettivo di uniformare quella che è la metodologia applicata, con particolare riferimento allo stile di conduzione dei tecnici che deve essere a carattere prettamente non direttivo.

Ciò significa che il giocatore deve essere protagonista. Dal loro canto gli allenatori devono porre problemi e domande ai ragazzi, che devono essere messi in condizione di risolverli, e devono essere autonomi, competenti e consapevoli il più possibile nei confronti del percorso che stanno svolgendo”.

L’allenamento che è stato svolto sotto la supervisione di mister Florit ha previsto una stazione a strati, quindi un’attivazione di sei stazioni differenti di dodici minuti ciascuna, che i ragazzi hanno svolto in maniera randomizzata, quindi senza una sequenza predefinita.

In gruppi da otto hanno eseguito le varie attività: dalla stazione della performance, alla tecnica funzionale al gioco di posizione, per finire con la partita libera. Il collaboratore di Marchesini, poi, ha espresso soddisfazione per il lavoro che si sta conducendo nel CFT catanzarese: “L’organizzazione del CFT mi sembra ottima, lo staff sta lavorando bene e Andrea Verrengia, il responsabile tecnico, mi ha riferito di un’ottima partecipazione”.

Peraltro, lo staff del CFT di Catanzaro, come ha anche ricordato Florit, ha iniziato le visite presso le scuole calcio Élite del territorio senza tralasciare i contatti con le società professionistiche, e tante sono le richieste. Oggi pomeriggio, ad esempio, sarà la volta del Catanzaro Calcio che si allenerà sui campi FIGC alla presenza di Florit. E poi, il prossimo appuntamento dello staff del CFT sarà con la scuola calcio Élite Kennedy.

“Uno degli obiettivi fondamentali del progetto – ha difatti spiegato Florit con riferimento alle visite – è quello di formare il territorio, di dare un’impronta unica alla tipologia di allenamento applicata alla fascia di età che va dall’under 13 all’under 15.

Uno degli aspetti prevalenti che cerchiamo di sviluppare – ha aggiunto – è quello dell’intensità dell’allenamento, impartendo ai ragazzi determinati tipi di atteggiamenti che devono assumere. Gli stessi devono essere attivi e continui durante tutte le fasi di gioco, sia in fase di possesso che non possesso, sia vicini che lontani dalla palla”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.