Stampa Stampa
282

CATANZARO – PARCHEGGIO SELVAGGIO DAVANTI A COLONNINE, LA PROTESTA PARLA “IN CATANZARESE”


Singolare iniziativa del titolare di un distributore di benzina contro le auto in sosta notturna che non consentono l’uso del self service. Espone  due cartelli in dialetto

Articolo e foto di Gia. RO.

CATANZARO – 2 MARZO 2016 – Quando la lingua italiana cara a Dante,viene sostituita dal dialetto allora tutto diventa più semplice,diretto  e comprensivo.

E’ quello che ha fatto il titolare di un noto distributore di carburante, esasperato dalla continua sosta selvaggia  notturna, davanti alle sue colonnine adibite al rifornimento di carburanti, è stato costretto vista l’impossibilità di riuscire  ad espletare il  servizio per il self service, di posizionare due cartelli.

Il distributore si trova nel pieno della movida notturna di Catanzaro Lido, la parte marina  è cresciuta in modo esponenziale con l’apertura di molti locali di intrattenimento, ma questa sosta selvaggia non permette il rifornimento.

Da qui il cartello ”Si mi parcheggi a machina, davanti a colonnina … mu spieghi com’hannu e fara i genti ma mintano a benzina?” Il dialetto catanzarese,non ammette traduzioni,tanto è diretto e tanto è efficace,con buona pace di automobilisti che parcheggiano in altri luoghi e raggiungono la movida catanzarese a piedi in modo salutare e, senza privare gli automobilisti di un servizio essenziale come il self service.

       

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.