Stampa Stampa
17

CATANZARO, NON MUORE IL RICORDO DI GIUSEPPE MALACARIA


Ricollocata temporaneamente targa danneggiata da vandali

di REDAZIONE 

CATANZARO –  7 MARZO 2022  – Una nuova targa provvisoria, dedicata all’operaio socialista trentaseienne di Catanzaro, Giuseppe Malacaria, ucciso nel 1971 da una bomba fatta esplodere durante una manifestazione antifascista, è stata ricollocata dopo che ignoti vandali, nella notte tra venerdì e sabato, avevano divelto e distrutto quella collocata in Piazzetta della Libertà il 4 febbraio 2007.

La ricollocazione della targa provvisoria, in attesa che venga riposizionata quella originaria, dopo che ne saranno ricomposti i frammenti, è stata promossa dallo stesso comitato che a suo tempo volle ricordare la memoria di Malacaria.

“Faremo di tutto e nel più breve tempo possibile – ha detto l’ex consigliere comunale Eugenio Occhini – perché la targa che ricorda il sacrificio di Giuseppe Malacaria venga rimessa al suo posto con le lesioni provocate dal danneggiamento.
Lo dobbiamo alla memoria di un militante antifascista – ha aggiunto – che ha pagato con la vita il suo amore per la libertà e per l’espressione del pensiero.
Quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica scorsi, rappresenta il secondo ‘sfregio” che viene messo in atto contro la memoria di Malacaria.
Pochi giorni dopo la collocazione la targa, 15 anni addietro, venne imbrattata con della vernice nera e fu ripulita per essere poi ricollocata nello stesso punto dove avvenne la deflagrazione dell’ordigno.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.