Stampa Stampa
106

PRESERRE (CZ)- LE “PRIME” CENTO CANDELINE DI NONNA MARIA NISTICÒ


Madre di otto figli, si è sempre occupata della famiglia. Donna di chiesa, è stata festeggiata con tanto di messa e pranzo d’eccezione al ristorante

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

PRESERRE (CZ) – 24 OTTOBRE 2016 –  Cento anni per Maria Nisticò, un traguardo importante festeggiato da tutta la sua bella famiglia.

Maria è vissuta sempre a Pontepiccolo di Catanzaro, ha avuto otto figli, tre maschi e cinque femmine, quindici nipoti e dodici pronipoti. Maria ha sempre fatto la casalinga occupandosi sempre della famiglia e della crescita dei suoi figli, il marito era un elettricista, tempi duri e sicuramente difficili con una grande famiglia da crescere e da portare avanti.

Ma Maria, donna di chiesa, ogni giorno a seguire le solenni funzioni e, anche oggi in un giorno così importante Maria si è recata con la sua famiglia e i suoi parenti, presso la chiesa di Santa Croce dove è stata celebrata la santa messa da Padre Franco Lenti.

Poi per i festeggiamenti tutti al ristorante “La Cabana” di Caminia di Stalettì, un menù adeguato  per un evento importante, una bella selezione dalla cantina  di vini calabresi, uno staff disponibile e professionale.

Poi le bollicine rigorosamente italiane e una mega torta con le candeline, da parte dei titolari, Mario e Tommaso, un mazzo di rose, al telefono il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo ha porto i suoi auguri più fervidi anche a nome di tutta l’amministrazione comunale.

Una targa sarà donata poi successivamente dal sindaco.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.