Stampa Stampa
22

CATANZARO – Il Consorzio di bonifica guarda al futuro, approvato il bilancio di previsione


consorzio bonifica

Previsti 24 milioni di euro ed opere per circa 8 milioni. Approvato anche il Piano Triennale delle opere per 398 milioni di euro:obiettivo principale Diga Melito

di Franco Polito

CATANZARO – 27 NOVEMBRE 2014 –  Immediatamente operativi avevano promesso di essere e operativi sono. Chiusa la parentesi elettorale, al consorzio di bonifica “Ionio – Catanzarese” è tempo di pianificare il futuro. La “nuova strategia” è tutta bel primo fondamentale atto del Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese eletto, per il quinquennio 2014-2019, alle elezioni dello scorso 26 ottobre.

E’ stato infatti approvato all’unanimità il Bilancio di Previsione 2015.   Pulitura di canali di scolo, gestione del reticolo idrogeologico, tutela del territorio, manutenzione ordinaria e straordinaria. è l’attività che il Consorzio di Bonifica porterà avanti anche nel 2015, con ancora «maggiore impegno e determinazione» ha tenuto a sottolineare il presidente dell’Ente Grazioso Manno.

Il bilancio di previsione 2015 si chiude in pareggio finanziario tra entrate e spese effettive e fra entrate e spese per partite di giro e contabilità in conto concessioni. Nel documento finanziario sono previste entrate per 24 milioni di euro che pareggiano le uscite. L’esecuzione dei lavori è pari a 7milioni 707mila euro.   Tra le voci più importanti del bilancio ci sono oltre 2,5 milioni di euro di entrate dovute ai ruoli ordinari e irrigui consortili. In un continuo aggiornamento organizzativo, volto ad ottimizzare la velocizzazione delle entrate, l’Ente procederà direttamente, attraverso la propria tesoreria, ad emettere ed incassare i ruoli irrigui e di conseguenza questo non sarà più fatto dall’attuale concessionario della riscossione; una misura  che permetterà al Consorzio di interfacciarsi sempre di più direttamente con l’utenza e migliorare costantemente gli standard e la qualità del servizio irriguo.

Un significativo impegno economico è stato preso riguardo l’assunzione degli operai stagionali che interverranno direttamente sul territorio sia per gli interventi di manutenzione che per il servizio irriguo. A queste macrovoci vi è da sottolineare che il bilancio di previsione 2015 si inquadra in una ottica di revisione generale della spesa corrente il cui percorso virtuoso – commenta Manno – «è stato avviato fin dallo scorso esercizio 2013 e continuerà in modo incessante».

Il Consorzio, quindi, sta consolidando una efficace politica di contenimento della spesa corrente in linea con le necessità ed esigenze richieste dal paese. Il 2015 è un anno di svolta essenziale per il Consorzio – è stato ribadito dal Consiglio – poiché si dovranno cogliere fino in fondo le opportunità per sviluppare tutte le potenzialità progettuali, sia sul fronte della manutenzione degli impianti esistenti che per la realizzazione di nuovi impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, quali l’idroelettrico e lo sfruttamento delle biomasse, che permetteranno in futuro di incrementare il gettito dell’Ente.

Il Consorzio, è stato ulteriormente riaffermato, si  propone come riferente a tutto tondo per i lavori di bonifica, manutenzione e tutela idrogeologica e quello che ci si auspica è che la Regione si faccia parte attiva affinché gli  interventi programmati e i progetti cantierabili che il Consorzio possiede possano essere finanziati e quindi realizzati.

Il consiglio, in base alla normativa,  ha proceduto all’interno del Documento di Bilancio ad approvare il Piano Annuale e Triennale delle opere per 398 milioni di euro – all’interno del quale l’obiettivo principale resta la riapertura del cantiere della Diga sul Melito – che potrà consentire al Consorzio di effettuare nel prossimo futuro ulteriori e significativi investimenti su tutto il territorio consortile.

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.