Stampa Stampa
11

CATANZARO – DOPO RINVIO A GIUDIZIO, ABRAMO: «AGITO ALLA LUCE DEL SOLE»


“In sede di giudizio dimostrerò mia estraneità ai fatti”

di REDAZIONE 

CATANZARO  – 26 SETTEMBRE 2017 –  “Rispetto la decisione del Gup ma tengo a ribadire che il mio operato e’ stato, anche in occasione della partita Catanzaro-Ascoli, trasparente, alla luce del sole. Rifarei tutto perche’ continuo a ritenere ingiusto che le auto di alcuni tifosi, che non costituivano alcun intralcio alla circolazione, siano state multate, mentre era prassi consolidata, da decenni, consentire la sosta lungo viale Pio X in occasione delle partite di calcio”.

Lo afferma il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, oggi rinviato a giudizio nll’ambito dell’indagine “Multopoli”.

“Sono convinto che in sede di giudizio – aggiunge – sara’ affermata la trasparenza del mio intervento, fatto – ripeto – alla luce del sole, con lettere ufficiali inviate al Comando della Polizia Locale e agli stessi destinatari delle multe, molti dei quali non risiedono neanche a Catanzaro e che quindi non avrebbero potuto nemmeno votarmi.

Ho ritenuto quelle multe una vera e propria ingiustizia verso gente che arriva a Catanzaro dalla provincia per sostenere la squadra di calcio – conclude Abramo – e che si trova a dover pagare oltre al biglietto anche sanzioni amministrative”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.