Stampa Stampa
29

CATANZARO – DIGA MELITO, MANNO: «LA PAROLA FINE E’ NELLE MANI DELLE ISTITUZIONI»


Grazioso Manno

Presidente consorzio bonifica Ionio Catanzarese lancia appello affinché invaso venga inserito nella Legge di Stabilità

 di Franco POLITO

 CATANZARO – 10 OTTOBRE 2017 –  «Oggi la parola fine, che poi non è altro che un “nuovo inizio”, sta al presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, ai parlamentari, al ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio e a tutti coloro che possono intervenire perché la Diga sul Melito trovi finalmente il giusto e meritato posto nella Legge di Stabilità».

 E’ l’appello (l’ennesimo) che Grazioso Manno, presidente del consorzio di bonifica “Ionio catanzarese”, lancia alle istituzioni per tentare il definitivo sblocco dei lavori riguardanti l’invaso di Gimigliano.

 Appello sì, ma anche uno sguardo sullo stato attuale della struttura. ««Ben 400 ettari di territorio completamente espropriato – sottolinea Manno -, che rimarrebbe sventrato e devastato se l’opera non venisse realizzata.

La sentenza a noi favorevole della Corte di Cassazione c’è stata, non vi sono più ostacoli al finanziamento della Diga come promesso dal ministro Delrio e dal presidente Oliverio».

 «Tutti  – conclude Manno – conoscono la battaglia che stiamo conducendo perché venga realizzata».

I territori e le popolazioni sperano che, davvero,  sia la volta buona.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.