Stampa Stampa
8

CATANZARO (CZ) – A FEBBRAIO “OSCENICA” RADDOPPIA


Appuntamenti dedicati alle nuove frontiere del teatro contemporaneo

di REDAZIONE

 CATANZARO –  5 FEBBRAIO 2018 – A febbraio l’appuntamento con Oscenica sarà doppio: le nuove frontiere del teatro contemporaneo, questo il sottotitolo della stagione ideata dal collettivo Divina Mania, con la direzione artistica di Mauro Lamanna e Gianmarco Saurino e quella organizzativa di Pietro Monteverdi e Rosy Chiaravalle, oltre al consueto spazio alla scena, attiverà anche un workshop intensivo di due giorni.

Venerdì 9 febbraio alle ore 21.00 sul palcoscenico del Comunale di Catanzaro andrà in scena, per la prima volta in Calabria, Condannato a morte. L’inchesta, lo spettacolo patrocinato da Amnesty International Italia, scritto e diretto da Davide Sacco e interpretato da Gianmarco Saurino.

Oltre che uno spettacolo in senso stretto, Condannato a morte. L’inchiesta è un’accurata indagine su uno dei temi più complessi della società moderna e contemporanea, la pena capitale. In un’aula di tribunale, arena dei conflitti interiori del protagonista, l’attore Gianmarco Saurino, che da solo interpreta più ruoli, è in gabbia e scalpita per esprimere le sue ragioni contro quella di Stato e il senso comune di ‘giustizia’.

Tratto da “L’ultimo giorno di un condannato a morte”, pubblicato da un giovanissimo Victor Hugo nel 1829, l’adattamento e la regia di Davide Sacco si assumono l’arduo compito di sviscerare un tema ancora attuale in molti paesi del mondo.

Gianmarco Saurino è un attore formatosi al Centro Sperimentale di Cinematografia. Collabora con diversi esponenti della scena teatrale italiana come Collovà, Cavosi, Giannini, Sabelli, Grossi e Di Maio, prima di approdare al grande pubblico televisivo grazie a ruoli da protagonista in diverse fiction Rai.

Nei giorni a seguire, 10 e 11 febbraio, Oscenica propone il suo primo laboratorio teatrale diretto da Mauro Lamanna e Gianmarco Saurino: una full-immersion di due giorni per esplorare le diverse possibilità di affrontare un testo teatrale e la scena in relazione anche alla sua possibilità di essere agita attraverso strumenti concreti. I partecipanti avranno la possibilità di lavorare davanti alla macchina da presa, per imparare come applicare questi principi alla recitazione per il cinema e la televisione. Un piccolo e intenso viaggio per chi ha voglia di esplorarsi.

CONDANNATO A MORTE. L’INCHIESTA (50′) tratto da “Ultimo giorno di un condannato a morte” di Victor Hugo scritto e diretto da Davide Sacco con Gianmarco Saurino con il patrocinio di Amnesty International Italia

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.