Stampa Stampa
23

CATANZARO – Consorzio di bonifica, si rafforza la strada della concertazione


Manno e Carnuccio al momento della firma

Manno e Carnuccio al momento della firma

Stipulato un protocollo d’intesa tra ente consortile “Ionio Catanzarese” e Comune di Badolato. Manno:” Per noi una nuova sfida a difesa del territorio e dell’agricoltura”

di Franco POLITO

CATANZARO – 27 APRILE 2015 – “Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quello che lascia ma non sa quello che trova” recita un antico proverbio calabro. Al consorzio di bonifica Ionio Catanzarese la “strada vecchia”, e sperimentata, della concertazione non hanno intenzione di lasciarla. Anzi. Al consorzio si insiste su un percorso inaugurato da anni e divenuto col tempo una specie di “marchio di fabbrica”.

E’ di stamattina la firma nella sede consortile le dell’ennesimo protocollo d’intesa, quello tra consorzio e Comune di Badolato. Il nero su bianco è stato apposto da Grazioso Manno, presidente dell’ente consortile, e dall’architetto Giuseppe Carnuccio, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune badolatese. La base per addivenire all’intesa è stata la convinta volontà della terna commissariale straordinaria del Comune di Badolato formata dal dottor Umberto Pio Campisi, dal dottor Giuseppe Di Martino e dalla dottoressa Rosella Maria Feroleto.

E come peri precedenti anche quello odierno è’ un accordo di programma immediatamente operativo ed è finalizzato alla gestione delle opere di difesa e tutela del territorio comunale, alla manutenzione del patrimonio boschivo esistente, ad interventi di difesa del suolo, sistemazione fluviale, sistemazione di versanti, manutenzione viabilità rurale e interpoderale, interventi di ingegneria naturalistica e valorizzazione ambientale, decespugliamento. Gli interventi, che saranno di volta in volta concordati tra le amministrazioni interessate, verranno garantiti dal consorzio con il personale stagionale consortile e con gli operai idraulico forestali nel rispetto della legge regionale n. 11 del 2003 e del Piano attuativo di Forestazione.

I commissari straordinari del Comune, che è stato l’antesignano di progetti di accoglienza per coloro che sbarcano sulle nostre coste, riconoscono all’ente consortile un essenziale ruolo in regime di sussidiarietà sul territorio e si sono dichiarati molto soddisfatti perché grazie all’intervento del consorzio si potranno apportare notevoli migliorie all’interno del comprensorio comunale. L’accordo di programma è un modello vincente riconosciuto dai consorziati e dai cittadini, nel rispetto quindi delle più moderne linee di politica territoriale fondate sulle sinergie istituzionali.

Nelle parole di Manno il “senso nuovo” delle firme odierne. “Questo accordo – commenta – rappresenta ulteriormente per l’ente consortile una importante attestazione di efficienza ed operosità e si inserisce nella politica di forte raccordo e sinergia istituzionale che l’amministrazione consortile sta portando da tempo avanti”. Al consorzio, però, l’appagamento non esiste. “Per noi – conclude Manno guardando già al domani – sono questi evidenti riconoscimenti all’operato dell’ente di cui, giorno per giorno, cerchiamo di elevare gli standard di efficienza generale per una migliore tutela idrogeologica territoriale e per sostenere lo sviluppo dell’economia agricola con servizi reali alla collettività”.

Il punto di vista badolatese, invece, nelle parole di Carnuccio. “Ringrazio a nome del Comune di Badolato il consorzio di bonifica e per esso il presidente Grazioso Manno – ha affermato il responsabile dell’uffiicio tecnico – è un percorso impegnativo ma molto interessante che ci vedrà collaborare in stretta sinergia per prepararci anche adeguatamente alla stagione turistica”.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.